A Italia’s Got Talent proposta di matrimonio gay

Prima PaginaA Italia's Got Talent proposta di matrimonio gay

I Social Network sono scatenati per la proposta di matrimonio più inaspettata della TV. Guarda cosa è successo ieri a Italia’s Got Talent

[ads1]

È accaduto in diretta giovedì sera durante la trasmissione «Italia’s Got Talent» su Sky1. Per la prima volta sugli schermi italiani, Stefan, uno dei ballerini dei «Les Farfadais», gruppo di professionisti che danza sospeso a 8 metri di altezza, ha chiesto l’attenzione del pubblico e ha pregato Nina Zili di tradurre quello che stava per dire. Dopodiché, si è rivolto al suo collega, si è inginocchiato e, con tanto di anello, gli ha chiesto di sposarlo.

Il pubblico di Italia’s Got Talent ha applaudito calorosamente; la conduttrice, Vanessa Incontrada, ha raggiunto la coppia sul palco per abbracciarli e complimentarsi con loro esclamando: “Siamo in diretta e vi assicuro che né io né i giudici sapevamo nulla. Non so se si è capito, ma siamo rimasti senza parole”.

Un romantico fuori programma a Italia’s Got Talent.

In Italia i matrimoni gay non sono riconosciuti, ma l’amore è di tutti. Una contraddizione così si poteva mostrare solo in diretta, senza tagli e censure, solo in un programma in cui la libera espressione è il tema principale, come in Italia’s Got Talent.

I commenti sui Social Network sono scoppiati, tra positivi e negativi, molti si mostrano indignati, altri invece, sono soddisfatti e felici per la nuova coppia creatasi. Un tema che scotta, una contraddizione efficacissima per far capire quanto ci sia ancora da fare in Italia.

Ma niente paura: i due ragazzi sono francesi, quindi potranno tranquillamente convolare a giuste nozze senza che l’Adinolfi di turno cominci a sbraitare.

Per chi resta in Italia, invece, la strada sembra ancora tortuosa, ma questa è un’altra storia.

Intanto c’è Facebook e Twitter su cui poter esprime liberamente le nostre opinioni e i nostri sogni, per tutto il resto c’è solo il talento di Italia’s Got Talent.

[ads2]

Palma Bottahttp://zon.it
Classe 1989, laureata in lettere moderne con una tesi sulla nuova comunicazione con l'#. Appassionata e curiosa. Convinta sostenitrice dei new media e delle donne, soprattutto della forza che quest'ultime regalano, in altre parole: femminista simpatica. Curatrice e amministratore del blog Tè in Metropolitana. Con molto entusiasmo entra a far parte della famiglia Zon dal settembre 2014.

Covid-19

Italia
68,236
Totale di casi attivi
Updated on 27 July 2021 - 07:57 07:57