Home Uncategorized Juve Stabia - Melfi, le prime impressioni dei tecnici

Juve Stabia – Melfi, le prime impressioni dei tecnici

Nel primo turno di Tim Cup, la Juve Stabia batte per due a zero il Melfi e si prepara per la difficile trasferta contro la Virtus Lanciano. Domenica nove agosto la seconda gara

- Advertisement -

La prima uscita stagionale ha rimarcato le linee guida per la Juve Stabia e per il Melfi. Qualche innesto importante in attacco ed in difesa, unitamente al rientro dei tanti assenti in questo turno di Tim Cup, può dare certezza alla Juve Stabia per un campionato al vertice. Il Melfi dal suo canto avendo sposato un interessante discorso su giovani di qualità, mira a condurre un campionato tranquillo con l’aspirazione di tirare su qualche talento puro. Al Menti di Castellammare di Stabia la gara non è stata mai in pericolo per la Juve Stabia che, con un goal per tempo e con una clamorosa traverso di Gatto che ha fatto superare la linea di porta di circa trenta centrimetri (segnalazione non ravvisata dal quarto ufficiale), già pensa alla difficile trasferta di Lanciano di domenica prossima. In questo incontro ufficiale di inizio agosto appare doveroso sottolineare  la giovane età messa in campo dal Melfi contro una più esperta e rodata Juve Stabia che nonostante le numerose assenze ha dimostrato di essere già in buona sintonia con il suo nuovo tecnico Salvatore Ciullo.

- Advertisement -

juve stabia
Qualche occasione per il Melfi su calci da fermo

Per la statistica, media complessiva di 91,7 per la Juve Stabia, mentre  il Melfi sale addirittura alla media di 95,05, così come da tabellino seguente:

Juve Stabia: 1 Russo(82), 2 Cancellotti (92), 3 Contessa (90) (23’ st 18 Liotti 94), 4 Maiorano(86), 5 Polak (89), 6 Romeo (89), 7 Arcidiacono (88), 8 De Risio (91) (30’ st 21 Carrotta 95), 9 Gatto (94), 10 Vella (91), 11 Nicastro (91) (43’ st 20 Caserta). A disposizione: 12 Mennella (97), 13 Mileto (96), 14 Carillo (96), 15 Buondonno (97), 16 Pagano (97), 17 Padovano (97), 19 Gomez (94). All. Salvatore Ciullo

Melfi: 1 Gagliardini (94), 2 Nicolao (94), 3 Cozzolino (95), 4 Demontis (95), 5 Colella (93), 6 Chiarello (96), 7 Longo (94) (43’ st 14 Madia (97), 8 Prezioso (96), 9 Veratti (93) (12’ st 16 Annoni 93), 10 Libutti (97) (38’ st 15 Annese 97), 11 Lorusso (95). A disposizione: 12 Zanotti (94), 13 Belluoccio (98), 17 Giacomarro (95). All. Giuseppe Palumbo

Arbitro: Livio Marinelli della sez. AIA di Tivoli.

juve stabia
Il tecnico della Juve Stabia Salvatore Ciullo

Assistenti: Paolo Bernabei della sez. AIA di Tivoli e Michele Grossi della sez. AIA di Frosinone

IV Ufficiale: Alessandro Chindemi della sez. AIA di Viterbo

Marcatori: 40′ pt Nicastro (JS), 16’ st Gatto (JS)

Ammoniti: Demontis (M), Cozzolino (M), Contessa (JS), Prezioso (M)

Angoli: Juve Stabia 5, Melfi 0; Recuperi: 0′ pt, 3’ st.

Nel salutare il collega Palumbo in sala stampa, mister Ciullo neotecnico Stabiese si lascia andare ad un simpatico sfogo: “Bella soddisfazione vincere contro mister Palumbo che è stato mio tecnico quando giocavo e con il quale poi ho collaborato per circa tre anni come suo secondo. E’ stato importante! Come è stato importante giocare al cospetto del nostro pubblico. La prima emozione è stata all’arrivo del pullman e poi un susseguirsi di emozioni continue perché i nostri tifosi ci hanno sostenuti fin all’ultimo minuto e mi hanno dato la conferma che questo affetto, qui a Castellammare, è praticamente una cosa normale!”

juve stabia
Il tecnico del Melfi Giuseppe Palumbo

Mister Palumbo del Melfi invece ha parlato della sua realtà ben diversa da quella della Juve Stabia:” Noi sapevamo benissimo delle difficoltà di questa trasferta a Castellammare. Difficoltà rappresentate dall’organico, che in questo momento è un vero cantiere aperto e dal ritardo della preparazione partita solo da una settimana. Sotto il profilo dell’organico, la società ha già pianificato l’arrivo di sette elementi. Di cui due con un buon profilo di esperienza e cinque ragazzi di eccellente prospettiva. Noi abbiamo un progetto giovane e certamente non ci tiriamo indietro. Già questa sera ho avuto ottime risposte nonostante siamo partiti solo il giorno 24 luglio, mentre la Juve Stabia è partita già dal giorno 15. Loro avevano tredici quattordici ragazzi che stavano insieme già l’anno scorso, mentre noi avevamo solo Giacomarro ed Annoni e solo quest’ultimo entrato nella ripresa. Certamente noi adesso stiamo lavorando per farci trovare pronti per il sei settembre quando si darà inizio al campionato di Lega Pro. Nella gara di stasera meritatamente ha vinto la Juve Stabia…noi abbiamo fatto quello che potevamo fare ed abbiamo capito che abbiamo già un buon gruppo per poter lavorare. A questi andranno aggiunti i nuovi arrivi che la Società ha già pianificato e siamo consapevoli di dover lavorare sodo per raggiungere i nostri obbiettivi. Il lavoro non ci spaventa, anche perché il calcio ha bisogno di chi sa soffrire in mezzo al campo. La nostra speranza è quella di avere al più presto possibile un organico al completo e colmare così il nostro ritardo avuto nella partenza per essere pronti al meglio ai nastri di partenza del sei settembre”.

- Advertisement -

Covid-19

Italia
43,161
Totale di casi attivi
Updated on 20 September 2020 - 14:21 14:21