Klimt: ritrovato a Piacenza “Ritratto di signora”



klimt
screenshot da youtube

Klimt realizzava “Ritratto di signora” tra il 1916 e il 1918. Il dipinto sparì misteriosamente nel 1997. Ritrovata a Piacenza l’opera rubata

Klimt realizzò “Ritratto di signora” tra il 1916 e il 1918. Il dipinto fa parte di un gruppo di ritratti femminili risalenti agli ultimi anni della sua attività. La storia che accompagna l’opera è davvero singolare. Anzitutto “Ritratto di signora” sarebbe il rimaneggiamento di un dipinto già esistente e non solo, nel 1997 il dipinto sparì in circostanze misteriose.

Non è chiaro come fosse stato trafugato, perché i ladri non lasciarono alcun segno di effrazione. “Ritratto di signora” custodito alla Galleria d’arte moderna Ricci Oddi di Piacenza, non avrebbe mai lasciato la città. Proprio così, dopo quasi 20 anni di ipotesi e fascicoli aperti, l’enigma sembrerebbe risolto.

A svelare il caso Klimt alcuni lavori di manutenzione relativi alla ripulitura di una parete esterna della Galleria. All’interno di una intercapedine chiusa da uno sportello è stato ritrovato il dipinto di Klimt, chiuso entro un sacco.

Sono in corso gli accertamenti per autentificare l’opera del pittore. Da una prima expertise, sembra si tratti dell’originale “Ritratto di signora”. Se così fosse, potrebbe considerarsi chiuso uno dei presunti furti di arte più chiacchierati ed indagati di sempre.

Leggi anche