Köttbullar, la ricetta delle polpette svedesi famose grazie a IKEA



köttbullar

Con la ricetta delle köttbullar, le polpette svedesi diventate famose grazie a IKEA, portiamo in tavola i sapori dell’Europa del Nord

Köttbullar è il termine svedese per indicare le polpette di carne, quelle tipiche della cucina svedese, tanto da diventare il piatto nazionale di questo Paese.

kottbullar-
Fonte Foto Ricette.com

L’ingrediente principale è la carne macinata, un mix di vitello, maiale e manzo che varia nelle quantità a seconda del luogo. Tuttavia, ciò che contraddistingue le polpette svedesi da quelle degli altri paesi è la salsa a base di panna.

Le köttbullar possono essere sia un antipasto appetitoso che un secondo piatto nutriente. Spesso durante i banchetti, le troviamo accompagnate con una salsa rossa, non vi impaurite: è una marmellata a base di un frutto di bosco svedese, che possiamo paragonare al nostro mirtillo.

Durante lo Smörgåsbord, il buffet tipico dei paesi scandinavi, le polpette svedesi non possono mancare, insieme a piatti freddi e caldi.

Alcune ricette prevedono la bollitura in acqua, mentre in altre (quelle tradizionali) le polpette vengono fritte in olio bollente o burro.

Saggezza popolare

Sono più i modi di preparare le köttbullar che le renne del gregge del tuo vicino”. Con questo proverbio si vuole evidenziare le numerose varianti di questa ricetta e le salse d’accompagnamento.

kottbullar-polpette-di-carne-surgelate__0410913_PE570315_S4Curiosità gastronomiche

Le polpette svedesi sono molto simili alle boulette berlinesi del XVII secolo. Degli ugonotti francesi, secondo alcune fonti, le importarono a Berlino, poi grazie ad alcuni emigranti si diffusero in molti paesi, arrivando anche in Svezia. Sull’origine regna ancora tanta incertezza, ma sulla loro popolarità non abbiamo dubbi perché il piatto svedese è diventato famoso con IKEA.

Le polpette IKEA

Grazie a IKEA possiamo assaggiare per pochi euro, dopo aver acquistato mobili che monteremo da soli, le köttbullar e fare un’esperienza gastronomica nuova.

Grazie ad IKEA, la multinazionale dei mobili con più di 300 negozi in 42 Paesi, le polpette svedesi hanno superato la fama nazionale, diventando per il mondo intero il piatto tipico di questa terra così lontana.

Polpette IKEA sotto accusa

Nel 2013 l’IKEA è stata costretta a ritirare dal mercato le polpette, in seguito al ritrovamento nel composto di carne di cavallo. Le analisi furono svolte in Repubblica Ceca, ma il lotto contaminato fu venduto anche altrove, perfino in Italia.

È passato molto tempo dallo scandalo, il famoso cibo è tornato ad essere venduto ma qualcosa è cambiato. Il 2016 porta nei menù dell’IKEA la trasparenza degli ingredienti e le polpette vegane. Se ancora oggi non vi fidate del cibo dell’IKEA, provate a preparare in casa le köttbullar seguendo la nostra ricetta.

Ingredienti per 4 persone

kottbullar-ingredienti

300 g di carne macinata (manzo, maiale e vitello in parti uguali)

50 g di mollica di pane

1 patata

1 cipolla

1 uovo

farina q.b. per infarinare

noce moscata q.b.

750 ml di brodo di carne

Prezzemolo

50 gr di burro

40 gr di farina

1/2 l di latte

100 ml di panna

1 cucchiaino di salsa di soia

Procedimento

  • Come prima cosa, sbucciate e lessate la patata. A parte, soffriggete la cipolla tritata. Poi, ammorbidite il pane con del latte tiepido e in una ciotola amalgamatelo con la carne, la patata lessata schiacciata, la cipolla, l’uovo, il prezzemolo, la noce moscata, sale e pepe. A questo punto, formate le polpette (di 3 centimetro di diametro) e infarinatele. Infine, friggetele in olio extravergine e lasciatele dorare.
  • köttbullar
    Fonte Foto Argaklara.com

    In una pentola, dopo aver sciolto il burro, aggiungete farina, 250 ml di latte bollente, sale e mescolate fino a ebollizione. Aggiungete l’altro latte e lasciate cuocere per 10 minuti. Poi a fine cottura la panna e la salsa di soia.

  • Le polpette prima di essere servite vanno scaldate insieme alla salsa bianca. Ora non resta altro da fare che impiattarle e servirle. Se volete osare, potete aggiungere al piatto della salsa di mirtillo.

A questo punto non ci resta che augurarvi “Njuta av din måltid” (Buon appetito)!

 

Leggi anche