Rally
Pixabay

Anche il mondo del Rally si avvicina alla tecnologia ibrida proponendo nuove competizioni con vetture con la medesima tecnologia

Il mondo delle competizioni automobilistiche come il Rally è sempre più rivolto all’introduzione delle nuove tecnologie, in particolare tutto ciò che riguarda la tecnologia ibrida. Infatti nel mondo del Rally dove ha sempre prevalso l’utilizzo nudo e crudo della meccanica, si stanno muovendo passi rivolti all’utilizzo di motori ibridi.

Potrebbe interessarti:

Un esempio di questa nuova tendenza è rappresentato da una delle auto nostrane ossia la Fiat 500 da Rally. La vettura è una delle prime versione da Rally a montare un motore ibrido. Le modifiche apportate dal team Newtron Motorsport Department, rispettano i nuovi regolamenti imposti da Aci sport, nella categoria Racing Start. Nello specifico il nuovo regolamento permette la partecipazione di vetture che sono sia ibridi di fabbrica, sia non nativamente ibride.

La 500 in questione del team Newtron è un modello non elettrico che è stato modificato ad hoc dal team che ha affiancato al motore termico da 875 centimetri cubici, una piccola Power Unit per un totale di 120 cavalli.

Questo rappresenta solo l’inizio di un processo di innovazione ed evoluzione delle competizioni del mondo Rally. Lo dimostra anche la volontà della FIA di voler introdurre il prossimo anno una categoria di WRC dedicata alle vetture completamente elettriche. Infatti l’iniziativa presa tra la FIA e il Rally di Alghero, è volta a promuovere questa nuova categoria competitiva rallistica. Infatti l’obbiettivo della Federazione automobilistica è quello di puntare sempre più a delle competizioni automobilistiche a Zero emissioni, iniziando dalle competizioni di Rally con vetture compatte.

Un progetto davvero ambizioso e difficile soprattuo vista la categoria sportiva dei Rally, che da sempre rappresentano il concetto di velocità estrema in condizioni estreme, quindi sarà davvero interessante scoprire come le varie case automobilistiche e i vari team svilupperanno nuove vetture che saranno in grado di affrontare i terreni più difficili.

Letture Consigliate