Malta: La Valletta Capitale Europea della Cultura 2018



la valletta

Celebrati 7000 anni di arte nella straordinaria isola del Mediterraneo. Dai templi a Renzo Piano, La Valletta Capitale Europea della Cultura 2018

La Valletta è stata scelta come Capitale Europea della Cultura 2018. I festeggiamenti sono previsti per tutto l’anno; dunque, la capitale di Malta non lascerà deluso il pubblico. Sono oltre 400 gli eventi in programma, organizzati dalla Fondazione Valletta 2018.

In particolare, ci sarà un grande mostra dedicata a Picasso e a Mirò, in programma dal 7 aprile al 30 giugno presso il Grand Master’s Palace di Valletta; il Malta International Arts Festival, in programma dal 29 giugno al 16 luglio. Inoltre, ci saranno interventi site-specific, performance e mostre organizzate nell’ambito del progetto multidisciplinare Constellation Malta. Ancora, si potrà assistere al Malta Design Week o allo Żigużajg, il festival internazionale di arti dedicato a bambini e ragazzi. Non mancherà la musica. Ci sarà l’opera, con il Don Giovanni di Mozart, l’Aida di Verdi e la Ballata del mare salato di Corto Maltese. Inoltre, ci sarà musica elettronica, rock, metal e jazz.

Malta non è soltanto ricca di musei. Infatti, è un vero e proprio museo a cielo aperto. Ci sono le pietre di corallo dei templi megalitici di Ġgantija, a Gozo, tra i più maestosi del Mediterraneo. Inoltre, sull’isola è presente la globigerina, la tipica pietra calcarea maltese che ha sedotto Renzo Piano. Le meravigliose bellezze naturali di Malta hanno ispirato popoli antichi, dai fenici, ai romani, agli arabi.

In particolare, l’isola fu per molto tempo abitata dai romani. Le influenze dell’antico popolo si ritrovano nella Domus Romana e nelle Catacombe, nei pressi di Valletta. L’antica abitazione si trova a ridosso delle mura di Mdina, costruita intorno al I secolo a.C per essere utilizzata probabilmente fino al II secolo d.C. Invece, le Catacombe di San Paolo e quelle di Sant’Agata risalgono al IV secolo d.C.

Leggi anche