“La Voce del Silenzio”: testo e significato del brano



Mina La voce del silenzio

Testo e commento al brano “La Voce del Silenzio”, che stasera sarà eseguito da Sherol Dos Santos durante il terzo Live di X Factor

“La voce del silenzio” è forse uno dei brani maggiormente reinterpretati della musica italiana; ecco perché spesso è difficile ricondurla all’interpretazione di un singolo artista.

E’ anche vero però che è stata Mina a farla conoscere al grande pubblico, ma forse non tutti sanno che il primo ascolto del brano risale al 1968, portato in gara al Festival di Sanremo da Tony Del Monaco e Dionne Warwick che poi ne incise una versione internazionale dal titolo “Silent Voices”.

Ma negli anni la canzone è stata reinterpretata da artisti quali: Mia Martini, Loretta Goggi, Orietta Berti, Massimo Ranieri, Ornella Vanoni, Iva Zanicchi, Alex Baroni, Francesco Renga, Renato Zero, Andrea Bocelli, Elisa e Dolcenera.

“La voce del silenzio”,brano composto da Paolo Limiti, Mogol, ed Elio Isola, faceva parte di un 45 giri il cui lato B era “Una Piccola Candela” e narra di una donna che usa il silenzio come viatico per far rivivere momenti del suo passato che credeva morti, dimenticati.

E tornan vive troppe cose che credevo morte ormai

Il silenzio amplifica tutto, anche l’amore. E la donna si accorge che, nonostante il tempo sia passato, qualcuno nel suo cuore è riuscito a mantenere un posto di riguardo.

Ed io ti sento amore, ti sento nel mio cuore; Stai riprendendo il posto che tu non avevi perso mai

Il testo

Volevo stare un po’ da sola
per pensare e tu lo sai
ed ho sentito nel silenzio
una voce dentro me
e tornan vive troppe cose
che credevo morte ormai
e chi ho tanto amato
dal mare del silenzio
ritorna come un’onda nei miei occhi
e quello che mi manca
nel mare del silenzio
mi manca sai, molto di più.
Ci sono cose in un silenzio
che non m’aspettavo mai,
vorrei una voce
ed improvvisamente
ti accorgi che il silenzio
ha il volto delle cose che hai perduto
ed io ti sento amore,
ti sento nel mio cuore
stai riprendendo il posto che
tu non avevi perso mai,
che non avevi perso mai,
che non avevi perso mai.
E quello che mi manca
nel mare del silenzio
mi manca sai,
molto di più,
ci sono cose in un silenzio
che non m’aspettavo mai,
vorrei una voce
e improvvisamente
ti accorgi che il silenzio
ha il volto delle cose che hai perduto
ed io ti sento amore,
ti sento nel mio cuore
stai riprendendo il posto che
tu non avevi perso mai
non avevi perso mai
non avevi perso mai

 

 

Leggi anche