Lady Gaga
Immagine dal profilo Instagram di Lady Gaga

Lady Gaga arriva a Roma per partecipare alle riprese della saga dei Gucci. Look stravolto rispetto a quello dell’Inauguration Day

L’ultima volta che abbiamo visto Lady Gaga era sul palco dell’insediamento di Joe Biden come 46° presidente degli Stati Uniti d’America. La cantante, nel corso della cerimonia del giuramento, aveva commosso il mondo intero intonando l’Inno Nazionale, “The Star Spangled Banner”.

Potrebbe interessarti:

Per l’occasione, Stefani Joanne Angelina Germanotta (all’anagrafe) era salita a Capitol Hill con addosso una creazione di Schiaparelli Haute Couture, che porta la firma di Daniel Roseberry. Si trattava di giacca in cashmere con un’enorme spilla dorata a forma di colomba. Gli utenti di Twitter avevano subito colto la somiglianza tra la spilla e la ghiandaia imitatricesimbolo della ribellione nei film della saga di Hunger Games con protagonista Jennifer Lawrence. In rete erano rimbalzati alcuni tweet: “Lady Gaga ha detto Benvenuti agli Hunger Games“, “Congratulazioni al vestito di Lady Gaga per il suo successo agli Hunger Games” o “Ha detto che gli Hunger Games sono stati cancellati“.

Oggi, sappiamo che Gaga è arrivata in Italia, e precisamente a Roma. La star è nella capitale per partecipare alle riprese del film basato sul romanzo ‘The House of Gucci: A Sensational Story of Murder, Madness, Glamour, and Greed’. Sembra che soggiornerà per alcune settimane in una villa con vista sui Fori Imperiali. La cantante di Rain on Me è stata paparazzata tra le strade romane con un look stravolto rispetto a quello dell’Innaguration Day. Niente biondo platino, ma un ritorno ai capelli castani per calarsi nel ruolo probabilmente della vedova Gucci in una saga prodotta dall’acclamato Riddley Scott.

da FOTP | Pop News su Twitter

Il film: trama

La vicenda del Delitto Gucci, che vede come protagonisti Maurizio Gucci e Patrizia Reggiani, ha rappresentato una delle pagine più discusse della cronaca nera italiana. Nella mattina del 27 marzo del 1995, l’erede di una delle più importanti maison di moda internazionali, morì nel palazzo di via Palestro al civico 20, con quattro colpi di pistola. Dopo due anni di indagini, la vedova Gucci venne condannata inizialmente a ventinove anni, per poi avere una riduzione della pena. Sconterà, infine, diciassette anni in carcere e tre in affidamento.

Letture Consigliate