L'Amica Geniale 3
Immagine presa dal trailer

L’Amica Geniale 3, rivelato il cast della prossima stagione: “Gli attori rimarranno gli stessi, li vedremo crescere ancora

In arrivo la terza stagione de L’Amica Geniale, la serie divenuta cult, prodotta da Wildside e The Apartment, in collaborazione con Rai Fiction ed Hbo. La sceneggiatura è scritta da Elena Ferrante, con Costanzo, Francesco Piccolo e Laura Paolucci. Nel prosieguo delle riprese, in origine doveva esserci aria di cambiamento tra gli attori del cast, ma ciò non è avvenuto: in un’intervista rilasciata a Variety, Daniele Luchetti, nuovo regista de L’Amica Geniale 3, ha confermato che sia le due attrici protagoniste – Margherita Mazzucco e Gaia Girace – che il resto del cast continueranno ad interpretare i propri ruoli. La terza stagione si riferirà al terzo volume dell’autrice, intitolato Storia di chi fugge e di chi resta. Il pubblico (per la gioia di molti) si ritroverà di fronte agli stessi ragazzi conosciuti 5 anni fa.

Potrebbe interessarti:

Ciò non vuol dire che l’Amica Geniale 3 non sarà ricca di novità. Il cambiamento avverrà nelle storie e nell’ambientazione: ancora una volta i fan della serie seguiranno non solo la crescita delle protagoniste, ma anche i cambiamenti degli anni in cui la serie è ambientata. Dopo i riferimenti neorealistici della prima stagione, e la Nouvelle Vague della seconda, ora ci attende la New Hollywood degli anni Settanta.

Le parole del ragista

Nonostante abbia in mano delle ottime sceneggiature, ho provato a mettere gli attori in situazioni in cui avessero più libertà, quel genere di libertà che avevano gli attori nel cinema americano degli anni Settanta. Abbiamo lavorato molto sui sottotesti, sulla costruzione dei personaggi, sui loro archi narrativi. C’è anche uno staff speciale che aiuta gli attori, cosa che accade raramente sul set” ha dichiarato Luchetti.

Sul tessuto narrativo, il regista è rimasto più vago: “Il demone di Elena è scoprire quale sia il suo talento, si chiede se sia una vera scrittrice. Recita in una serie drama o comedy borghese. Ha l’irrequietezza di un certo tipo di cinema degli anni Settanta, che ricorda la Monica Vitti di quegli anni, quei personaggi che si mettono in dubbio circa una ancora non definita identità femminile. Lila, invece, continua a combattere per la sopravvivenza. Elena è riflessiva, e lo notiamo grazie alla sua voce fuori campo, Lila invece proietta tutto fuori. Quando questi due personaggi si incontrano diventa al 100% L’Amica Geniale”.

A causa della pandemia, anche il set de L’Amica Geniale 3 ha subito un’iniziale battuta di arresto: “Abbiamo girato la prima parte della stagione a novembre a Napoli e Firenze, per tre/quattro mesi. Poi ci siamo presi una pausa, anche per permettere a Margherita e Gaia di frequentare la scuola. Ma anche perché tra la prima e la seconda parte della stagione c’è una rottura psicologica. Volevamo che il cast si riposasse, per poi dare loro indicazioni differenti, il che penso si vedrà in tv. A luglio inizieremo a girare a Firenze e poi finiremo a Napoli. Le riprese dovrebbero terminare a settembre, ma resta ancora incerta la data della programmazione” ha concluso il regista.

Letture Consigliate