Leverkusen: esplode impianto chimico, 2 morti e 16 feriti

AttualitàLeverkusen: esplode impianto chimico, 2 morti e 16 feriti

Esploso impianto chimico a Leverkusen, nel nord Reno-Vestfalia: 2 morti, 16 persone rimaste ferite e 4 rimangono disperse. Sono in corso i rilevamenti dei Vigili del Fuoco

Ieri, martedì 27 luglio, è scoppiato un impianto chimico a Leverkusen, circa 20 chilometri a nord di Colonia sul fiume Reno. Nell’incidente sono morte 2 persone e almeno 16 sono rimaste ferite mentre quattro rimangono disperse. La colonna di fumo nero ha spinto la polizia a chiedere ai residenti di rimanere nelle loro case.

L’incendio, dopo quattro ore è stato spento, ma ora è massima allerta per la densa colonna di fumo nero che si è sollevata. I residenti sono stati invitati a rimanere a casa e tenere ben chiuse porte e finestre. Non è ancora chiara l’origine dell’esplosione né che tipo di sostanze si siano disperse nell’aria. Sono in corso i rilevamenti dei Vigili del Fuoco.

“Siamo profondamente preoccupati per questo tragico incidente e per la morte del nostro dipendente”, ha detto il direttore del parco chimico, Lars Friedrich, in una nota. La società spera di ritrovare vivi gli altri dispersi. Inoltre, la società ha comunicato che l’incendio minacciava di estendersi al serbatoio vicino contenente 100.000 litri di liquido infiammabile. In tal caso avrebbe provocato una seconda esplosione.

Rita Milione
Classe '99 da Cava de' Tirreni, studentessa presso la facoltà di Scienze Politiche all'Università degli Studi di Salerno. Appassionata di social media, musica e giornalismo.

Covid-19

Italia
101,080
Totale di casi attivi
Updated on 28 September 2021 - 00:14 00:14