Lille, cacciata l’estrema destra dalla piazza

Prima PaginaLille, cacciata l'estrema destra dalla piazza

Cacciato dalla piazza di Lille un gruppo di estrema destra che aveva fatto irruzione intonando slogan razzisti, durante un presidio in solidarietà di Parigi

[ads1]

Lille, piazza della Repubblica. Alle ore 15.00 inizia, come da programma, il presidio di solidarietà delle vittime dell’attentato terroristico avvenuto venerdì sera a Parigi, una manifestazione pacifica, sentita e animata da un forte sentimento di sgomento ma, al contempo, da  un intenso senso civico.

Pochi minuti dopo l’inizio del presidio fanno irruzione, con fumogeni e striscioni, circa una ventina di esponenti di una frangia appartenente all’estrema destra, che cercano di dirottare la manifestazione.

Il loro striscione recitava “Espelliamo gli islamisti“, come se la responsabilità di ciò che è successo a Parigi fosse di tutti coloro che professano la religione dell’Islam e non di una piccola parte estrema come l’ISIS. Infatti, sui social, è spopolato l’hashtag #Notinmyname, condiviso da milioni di musulmani che subito si sono voluti discostare da quanto accaduto ricordando il versetto 32 del capitolo 5 del Corano, che recita Chiunque uccida un uomo, sarà come se avesse ucciso l’umanità intera . E chi ne abbia salvato uno, sarà come se avesse salvato tutta l’umanità”.

Ritornando a quello che è successo a Lille, dopo quest’irruzione, i partecipanti al presidio pacifico di piazza della Repubblica hanno fischiato sonoramente i manifestanti dell’estrema destra, costringendoli ad abbandonare la piazza con la coda tra le gambe.

È questa la migliore risposta per chi oggi utilizza come uno sciacallo la tragedia di Parigi: bisogna prendere esempio dalla piazza di Lille, che ha risposto con forza e civiltà a un tentativo di strumentalizzazione da parte di un gruppo di razzisti.

Bisogna “combattere il male con la pace” così recita una poesia di Don Andrea Gallo, il prete genovese “di strada”, scomparso il 22 Maggio 2013:

Il male esiste perché ci sono esseri umani cattivi.
Di ogni religione
Credo politico
O cultura
Il male lo si sconfigge con la pace.
In questo momento vi chiedo di essere figli, donne e uomini di pace.
L’odio grida forte,
Ma l’amore grida ancora più forte.”

Un grido di umanità che parte da Lille, e che tocca a noi far riecheggiare tra tutte le vie del mondo, combattendo l’odio per il diverso, facendo maturare all’interno della società sempre più un sentimento forte di umanità.

[ads2]

Redazione ZONhttps://zon.it
I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo.

Covid-19

Italia
58,752
Totale di casi attivi
Updated on 23 July 2021 - 20:49 20:49