Valeria Solesin morta al Bataclan, la Farnesina conferma

AttualitàValeria Solesin morta al Bataclan, la Farnesina conferma

La notizia è stata comunicata dal padre di Valeria Solesin alle agenzie di stampa. L’ambasciatore italiano ed il console si sono recati in obitorio per la verifica

[ads1]

AGGIORNAMENTO

Il console italiano a Parigi Andrea Cavallari ha confermato la morte della giovane, dopo essere uscito dall’obitorio a place Mazas, dove si era recato con l’ambasciatore d’Italia a Parigi Giandomenico Magliano per il riconoscimento della giovane al posto dei familiari. Dopo qualche minuto è arrivata anche la conferma della Farnesina. 

Era una persona, una cittadina, una studiosa meravigliosa. Ci mancherà molto e credo, visto il percorso che stava facendo, che mancherà anche al nostro Paese per le doti che aveva. Valeria aveva lavorato anche seguendo i senza tetto della città. Questo dice tutto, dimostra la sua voglia di conoscere in tutte le sfaccettature le realtà che andava a studiare e frequentare.

ha detto la madre Luciana Miliani. Anche Gino Strada, fondatore di Emergency, l’ha voluta ricordare su Facebook: «Ciao Valeria, grazie».

Il premier Renzi ha espresso ai genitori di Valeria Solesin la “vicinanza del governo” italiano in questa triste vicenda.

Faremo di tutto per ricordare questa giovane ricercatrice che studiava alla Sorbona e studieremo con la famiglia un modo per ricordarla, magari una borsa di studio che valorizzi le sue qualità straordinarie.

[divider style=”solid” top=”20″ bottom=”20″]

Manca ancora la conferma ufficiale da parte della Farnesina, ma sembra proprio che Valeria Solesin, veneziana di 28 anni, sia tra le vittime della strage del teatro Bataclan in cui tre attentatori hanno ucciso 89 persone.

A dare la tragica notizia alle agenzie di stampa è stato il padre della stessa  Valeria: “Mi pare di capire che Valeria sia morta già venerdì sera. Non abbiamo avuto nessuna notizia dalla Farnesina, ma lo abbiamo appreso dal fidanzato e dagli amici che seguivano la vicenda direttamente li a Parigi e avrebbero avuto notizie della sua morte”.

Valeria, era borsista in demografia alla Sorbona e viveva da 6 anni a Parigi. Venerdì sera si trovava all’interno del teatro Bataclan al momento dell’attacco terroristico con il fidanzato Andrea Ravagnani, 30 anni, rimasto leggermente ferito ad un orecchio, Chiara Ravagnani,  25 anni sorella di Andrea e il suo fidanzato Stefano Peretti.

"Valeria Solesin morta al Bataclan",la Farnesina non conferma
“Valeria Solesin morta al Bataclan”, la Farnesina non conferma

I quattro sono riusciti a scappare dividendosi, ma della ragazza non si è avuta più traccia dal momento della carneficina. Tuttavia il nome di Valeria non risultava nella lista dei deceduti e questo aveva mantenuta accesa nei familiari la speranza che fosse ancora viva.

Sempre secondo quanto si apprende dalle agenzie, l’ambasciatore italiano a Parigi Giandomenico Magliano e il Console generale Andrea Cavallari, si sono diretti a Place Mazas. Manca ancora il riconoscimento del corpo, pertanto l’ambasciata italiana si è recata in obitorio per verificare se tra i corpi sinora identificati delle vittime degli attentati ci sia anche quello della giovane studentessa veneziana.

Intanto anche il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, tramite Twitter si è unito al cordoglio della famiglia: “A nome mio personale e di tutta la città di Venezia esprimo il cordoglio più profondo per la morte di Valeria Solesin”.

[ads2]

Pasquale Colarietihttps://zon.it
Laureato in Giurisprudenza presso l'Università degli studi di Salerno, coltivo da sempre il sogno di poter entrare nel mondo del giornalismo. La mia grande passione è lo sport, ma seguo con interesse anche la politica. Mi piace viaggiare e nel tempo libero spesso navigo sui social network.

Covid-19

Italia
87,285
Totale di casi attivi
Updated on 31 July 2021 - 21:05 21:05