Lilli Gruber, testa a testa con Salvini ad “Otto e mezzo”

lilli gruber
Screen dalla puntata di "Otto e mezzo"

Nuovo scontro in diretta Tv fra Lilli Gruber ed il Ministro Matteo Salvini durante la puntata di Otto e Mezzo. Lei minaccia di interrompere il collegamento

Lilli Gruber, nuovo testa a testa durante la puntata di “Otto e mezzo” di ieri sera, con il Ministro Matteo Salvini. Il motivo è l’impossibilità della giornalista di chiarire una domanda, perchè il ministro continuava a sovrastarla.

Il contrasto

La Gruber aveva domandato al leader della Lega se e quando ci sarebbe stato un incontro con il capo dei Cinque Stelle, Di Maio. “Ancora con questa storia, non funziona Gruber, non funziona” ha dichiarato.

“L’hanno provata per mesi, anche in questa trasmissione: ‘Salvini razzista, fascista, troglodita, usa il rosario, toglie gli striscioni, non è in ufficio’. Gli italiani ragionano con la testa e con il cuore. Se i reati diminuiscono, i morti diminuiscono, le rapine diminuiscono, gli sbarchi diminuiscono, e aumentano i poliziotti e i carabinieri…”

A quel punto la giornalista ha minacciato il Premier di togliere l’audio del collegamento, ma lui replica “Fortunatamente non può togliere il diritto di voto agli italiani”.

Lei prontamente ribatte: “Voglio semplicemente ricordare agli ascoltatori che noi non abbiamo mai dato epiteti, aggiunto questi aggettivi, alla sua persona. Le avevo semplicemente chiesto se pensa che ci sarà un vertice con Di Maio, visto che glielo chiede da tanto tempo, e quando ci sarà”.

Il Premier ha infine risposto: “Ci siamo sentiti ieri, probabilmente ci vedremo, nelle prossime ore, nei prossimi giorni. I problemi si risolvono anche al telefono, nel 2019, le svelo questo mistero”.

 

 

Articolo precedenteSaul Nanni ospite al Giffoni Experience 2019
Prossimo articoloLoredana Bertè, racconto dell’amore con Björn Borg
Avatar
Classe 1987, ho frequentato l’Università degli Studi di Salerno, conseguendo la Laurea di Primo Livello in Sociologia. Ho ottenuto una certificazione di frequenza per il corso di addetto/responsabile Ufficio Stampa ed ho partecipato a diversi concorsi letterari, tra cui quello dell'estate 2015 del Circolo degli Artisti Salernitani, che mi è valso un Primo Premio. Gestisco una pagina Facebook sui diritti delle donne, "Doppia Vu Women Rights" e una letteraria "Grazia De Gennaro Autrice". Sono un'attivista femminista, sostenitrice dei diritti LGBTIQ e Segretaria Provinciale alla CGIL di Salerno. E' appena uscito il suo primo romanzo "Amore di papà", edito dalla Writers Editor.