lombardia Dpcm Piemonte
immagine da pixabay

In Regione Lombardia cade l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto, a patto che ci sia distanza. Semaforo verde per il gioco delle carte

Niente più obbligo di usare la mascherina all’aperto in Regione Lombardia, a patto che sia rispettato il distanziamento sociale. Come riporta “tgcom24”, resta l’obbligo di uso dei dispositivi di protezione nei luoghi chiusi e sui mezzi di trasporto. A decidere questo ulteriore step verso la normalità è stato il Governatore Attilio Fontana tramite un’apposita ordinanza.

Semaforo verde anche alla lettura dei giornali a disposizione della clientela negli esercizi pubblici e al gioco delle carte in sale giochi, circoli ricreativi e culturali. L’ordinanza specifica chein ogni caso la mascherina deve essere sempre tenuta con sé ai fini del suo eventuale impiego. Resta l’obbligo di coprire naso e bocca nei luoghi al chiuso accessibili al pubblico. Inoltre, l’obbligo di indossarla si applica anche all’aperto in tutte le occasioni in cui non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza interpersonale di un metro tra soggetti che non siano membri dello stesso gruppo familiare oppure conviventi“.

Resta inoltre obbligatoria la misurazione della temperatura per il datore e per i dipendenti, così come per i clienti dei ristoranti. Se tale temperatura dovesse risultare superiore a 37,5 gradi, non sarà consentito l’accesso alla sede e l’interessato sarà informato della necessità di contattare il proprio medico curante.