Londra mostra il Novecento di Brera, ecco The Enchanted Room



Londra

In mostra a Londra il Novecento di Brera. The Enchanted Room aperta alla Estorick Collection in occasione del ventesimo anniversario

In occasione del ventesimo anniversario della Estorick Collection, i gioielli del Novecento di Brera arrivano a Londra. Si tratta di un caso unico in Gran Bretagna. Infatti, la collezione sfoggia un’importante raccolta di pittura e scultura italiana della prima metà del XX secolo. In questa mostra il pubblico inglese potrà ammirare le preziose opere appartenute a Emilio e Maria Jesi, che lasciano l’Italia per la prima volta. The Enchanted Room: Modern Works from the Pinacoteca di Brera sarà in mostra fino all’8 aprile.

Nell’allestimento ci saranno il Ritratto del pittore Moïse Kisling e una Testa di giovane donna dipinti da Amedeo Modigliani. Inoltre, ci saranno anche l’enigmatica Musa Metafisica di Carlo Carrà e l’Autoritratto di Umberto Boccioni del 1908. Infine, ci saranno l’esuberante collage Cocomero e liquori di Ardengo Soffici e Le Nord-Sud di Gino Severini, un omaggio futurista al dinamismo della città di Parigi. Non mancheranno, inoltre, i quadri di Giorgio De Chirico e Filippo De Pisis, le nature morte di Giorgio Morandi, i paesaggi di Mario Sironi e le figure femminili di Massimo Campigli. Sarà, dunque, una gran panoramica sulla cultura visiva italiana del primo Novecento.

Tralasciando i collezionisti italiani, è lo statunitense Eric Estorick a possedere un fiuto davvero sopraffino tra i collezionisti internazionali. Infatti, già nel 1947, scopre il valore e la convenienza dell’arte moderna italiana. Per questo motivo acquista anche Boccioni, Balla, Carrà, Sironi, Luigi Russolo. Inoltre, si esalta di fronte ai dipinti di De Chirico e Campigli. Apprezza la scultura di Emilio Greco, Giacomo Manzù e Marino Marini. Il collezionista, per dar vita alla Estorick Collection of Modern Italian Art, metterà in vendita dipinti di Chagall e Kandinskij.

Leggi anche