Mangiare aglio a stomaco vuoto? Si può e fa anche bene



aglio

Il consumo regolare di aglio aiuta a migliorare la digestione e l’assorbimento delle sostanze nutritive

L’ aglio è conosciuto per il suo sapore particolare che dona alle pietanze un tocco squisito e speciale. Tuttavia, al di là dell’essere un condimento eccellente, l’aglio è diventato famoso anche per le tante proprietà che possiede per la salute, essendo utile per combattere e prevenire una grande varietà di malattie.

Le sue proprietà medicinali lo rendono uno dei migliori alimenti che si possano mangiare ogni giorno per migliorare la salute.

Mangiare aglio a digiuno amplifica le sue proprietà antibiotiche visto che, proprio quando ci si sveglia, i batteri sono “indifesi”, quindi non riescono a proteggersi dalla sua azione.

Mangiarne uno spicchio a stomaco vuoto, può aiutare a diminuire i sintomi dell’ipertensione poiché, oltre a regolare la circolazione sanguigna, protegge anche dai problemi cardiaci, migliora la digestione e fa bene a fegato e vescica.

Alcuni esperti sostengono che aiuti anche a combattere i problemi di nervosismo e stress dato che stimolerebbe la secrezione di serotonina, l’ormone incaricato di trasmettere i segnali e di regolare l’umore e lo stato d’animo.

Ci sono però diversi modi di mangiare l’aglio: come abbiamo già detto in precedenza, il miglior modo per trarre tutti i benefici dell’aglio è mangiandolo preferibilmente a digiuno. La quantità consigliata in generale è due spicchi di aglio crudo al giorno.

Per ogni tipo di malattia bronchiale, potete preparare un infuso speciale servendovi di questo ingrediente.

Vi occorrono:

  • 1 litro di acqua
  • 200 gr di aglio
  • 700 gr di zucchero di canna

Prepararlo è semplice: fate bollire i 200 grammi di aglio in un litro di acqua, aggiungete i 700 grammi di zucchero di canna e bevete lo sciroppo risultante almeno tre volte al giorno.

NB: di certo non sarà come bere una cioccolata calda, ma i benefici sono più importanti del gusto!

 

Leggi anche