Masterchef 7, gli eliminati della nona puntata

MasterChef
Foto pubblicata dalla pagina ufficiale di MasterChef Italia

Torna l’appuntamento con Masterchef 7, in onda questa sera su Sky Uno. I 10 aspiranti chef rimasti in gara hanno dovuto affrontare prove sempre più difficili. La prova in esterna sul passo dello Stelvio, a 3200 metri

Anche stasera è andata in onda la nona puntata della gara culinaria più famosa al mondo, quella di Masterchef 7. Dopo le eliminazioni di Giovanna e Manuela, nella scorsa puntata, questa sera i 10 concorrenti rimasti, hanno affrontato tante nuove sfide che, se superate, permetteranno ad uno di loro di aggiudicarsi il titolo di settimo Masterchef italiano. A giudicare i piatti, come sempre, Antonino Cannavacciuolo, Antonia Klugmann, Bruno Barbieri e Joe Bastianich.

In questa puntata la prova in esterna si è svolta sui ghiacciai dello Stelvio, dove si allenano grandi campioni come Gustav Thoeni, Piero Gros e Paolo De Chiesa ed altri ancora.

Mistery Box e Invention test

Come ogni giovedì, la gara inizia con la mistery box, che nascondeva un gran numero di ingredienti utili alla marinatura di altri ingredienti. I giudici hanno dato uno sguardo alle preparazioni e hanno deciso che i tre piatti migliori sono stati quelli di Simone, Alberto e Marianna. Il miglior piatto è stato solo quello di Marianna che si è aggiudicata un vantaggio nell’invention test

Durante l’invention test, il famoso chef Giorgio Locatelli (qui maggiori informazioni) ha raggiunto i giudici e i concorrenti e ha dato consigli preziosi per superare la prova a Marianna. Al termine della prova il piatto migliore è stato quello di Davide, mentre i peggiori quelli di Simone, Ludovica e Fabrizio. I concorrenti che hanno dovuto abbandonare la cucina di Masterchef sono stati eccezionalmente due, Fabrizio e Ludovica.

Prova in esterna e pressure test

La prova in esterna si è svolta a 3200 metri di altezza, sullo Stelvio, in particolare sul ghiacciaio del Livrio. Qui lo chef Cannavacciuolo ha abbandonato le comode vesti da chef, per vestire quelle di allievo di grandi maestri di sci.

Le due brigate hanno dovuto cucinare per i campioni dello sci che, in questa occasione, si sono riuniti per una gara tra amici. La brigata blu capitanata da Davide è stata la migliore. Tutti gli altri hanno, invece, dovuto affrontare il tanto temuto pressure test.

Il pressure test della nona puntata di Masterchef come sempre ha generato tensione sia nelle preparazioni sia tra gli stessi sfidanti. Il piatto peggiore di questa prova è stato quello di Francesco, che ha dovuto abbandonare per sempre il sogno di diventare il settimo Masterchef italiano.