Mate 9

Huawei ha deciso di raddoppiare la posta: non uno, ma due Mate 9. Telefoni interessanti, ma molto più cari di quanto potevamo immaginare.

[ads1]

Mate 9 nasce in due versioni.
Una base, classica di Huawei, ed una esclusiva, progettata (esteticamente) in collaborazione con Porsche Design. Quello che sta caratterizzando il colosso cinese, in questi anni, è proprio la capacità di collaborare con soggetti terzi per arricchire, in un qualche modo, il proprio prodotto.

Non manca, infatti, neppure quest’anno la collaborazione con la tedesca Leica per la realizzazione, progettuale, delle due fotocamere. Si, anche i due nuovi Mate 9 hanno la doppia fotocamera. 
I due sensori, uno da 20 mpx monocromatico, ed uno a colori da 12 mpx, lavorano insieme e restituiscono scatti davvero interessanti. Una sorta di algoritmo di interpolazione consente un finto zoom 2x di tipo ottico (ma è digitale) che consente una irrisoria perdita di dettaglio. Supporto alle riprese video 4k, time lapse e slow motion arricchiscono il tutto.

Se la doppia fotocamera non è la novità del secolo, restando sostanzialmente simile a quella di altri smartphone di casa Huawei, lo è sicuramente la diagonale del display: 5.9 pollici in una scocca metallica da 5.5.
Un ottimo lavoro di design, bisogna ammetterlo. Opera di Huawei, però, è anche il potente processore che muove il sistema (Android 7): si tratta del Kirin 960. Ad affiancarlo c’è anche una nuovissima scheda video, la Mali G71-MP8.
La RAM equipaggiata è pari a 4Gb. L’archiviazione destinata a 64Gb di memoria interna, espandibile tramite Micro SD.

Confermato sempre sul lato posteriore il lettore d’impronte digitali, fulmineo.
La prima differenza, tra i due modelli, si nota proprio guardando al sensore d’impronte digitali. Porsche Design lo trova posizionato frontalmente. Leggere curvature del display, a ricordare il defunto Samsung Note 7.
Sotto la scocca, per la versione premium, 6Gb di RAM e 128Gb di archiviazione. Esclusivo logo Porsche Design sulla scocca posteriore, tasti anteriori sulla scocca e prezzo alle stelle.

Prezzi?
750€ richiesti per il modello base, 1350€ per quello Porsche Design, che sarà, comunque, acquistabile solo presso rivenditori Porsche.

Innovativo? Cosa ne pensano i recensori italiani?

Ed eccoci con una carrellata, rapida, di valutazioni e primi contatti a cura dei più rilevanti recensori italiani.

Andrea Galeazzi, tra i volti più noti del web, in campo di telefonia in Italia, ci parla delle proprie impressioni sul Mate 9.

Da AndroidWorld arriva una seconda recensione, attenta e curata nel dettaglio, del nuovo Mate 9.

L’anteprima a cura di Tutto Android.