Matteo Renzi

Il premier Matteo Renzi ha dichiarato che il PD ha dei candidati lindi. De Luca può essere un buon dirigente per la Campania

[ads1]

Potrebbe interessarti:

Matteo Renzi, premier del partito PD, ospite del videoforum di Repubblica TV, rilascia dichiarazioni su coloro che sono parimenti in lizza per la carica di governatore della Regione: Stefano Caldoro e Vincenzo De Luca.

Inutile dire che l’argomento scottante per Matteo Renzi, oltre ad immigrati e scuola, è proprio l‘ex sindaco di Salerno.

Diplomatico e senza tante pretese, Matteo Renzi ha precisato che Caldoro è una persona rispettabile e collaborativa e che Vincenzo De Luca, vittima della Legge Severino, che a Napoli è già stata disattivata, potrebbe essere un buon amministratore per la Campania.

Matteo Renzi sostiene anche che la Legge Severino comporta un decadimento nel caso De Luca venga eletto, ma che questo controsenso può essere facilmente superato, come è accaduto al sindaco di Napoli, protagonista del medesimo caso.

Matteo RenziRenzi si lascia andare anche a commenti – pur senza sbilanciarsi troppo – sulla questione PD ed i suoi candidati, asserendo senza peli sulla lingua “tutti i candidati sono puliti, anche se alcuni che sostengono De Luca sono imbarazzanti, e non li voterei”.

A detta di Matteo Renzi, queste elezioni decideranno il futuro della Campania in merito a problemi che l’affliggono, come la criminalità, lo sblocco della  situazione del lavoro, e della difesa dello Stato.

I candidati sono dovuti cambiare, inoltre, anche in altri comuni come Ercolano e Giugliano.

Il segretario nazionale del PD Matteo Renzi, alle telecamere di Repubblica.TV, ha parlato di “crisi di crescita” per il partito, riferendosi non solo alle new entry ma anche a chi lo ha lasciato.

“Nonostante ciò, – continua Matteo Renzi –  il numero è cresciuto anche nell’ala sinistra“.

Matteo Renzi ha anche ipotizzato che questo partito maggioritario, potrebbe essere un vero e proprio partito nazionale.

[ads2]

Letture Consigliate
Articolo precedenteIn un giorno di estate anticipata, siparietto sulla munnezza
Prossimo articoloSondaggi politici: in calo PD (-0,6%) e M5S (-0,3%)
Avatar
Classe 1987, ho frequentato l’Università degli Studi di Salerno, conseguendo la Laurea di Primo Livello in Sociologia. Ho ottenuto una certificazione di frequenza per il corso di addetto/responsabile Ufficio Stampa e ho partecipato a diversi concorsi letterari, tra cui quello dell'estate 2015 del Circolo degli Artisti Salernitani, che mi è valso un Primo Premio. Lo scorso anno ho pubblicato il mio primo romanzo edito da Writers Editor, intitolato "Amore di papà". Sono un'attivista femminista e sostenitrice dei diritti LGBTIQ e gestisco una pagina Facebook sui diritti delle donne, "Doppia Vu Women Rights". Inoltre, ho il ruolo di segretaria provinciale presso la sezione NIDIL CGIL di Salerno.