13 Dicembre 2022 - 14:10

Meloni parla alla Camera in diretta prima del Consiglio Ue

La presidente del Consiglio Giorgia Meloni oggi ha parlato alla camera. Tra i vari argomenti trattati, il ruolo dell'Italia in Europa

Manovra Meloni G20, carta g

Questa mattina si è tenuto un discorso da parte della presidente del Consiglio Giorgia Meloni prima del Consiglio europeo. In diretta dalla Camera, Giorgia Meloni si è esposta sulla questione del conflitto in Ucraina. “La guerra in Ucraina ci riguarda tutti, per questo, continueremo a sostenere il cammino europeo dell’Ucraina e a sostenere ogni sforzo democratico per arrivare a un negoziato tra le parti”. Il governo ha quindi di nuovo ribadito il suo pieno appoggio a Kiev, perché non solo devono essere rispettati i diritti internazionali, ma deve essere garantita la pace interna dell’Europa. “Oggi è essenziale garantire la capacità funzionale delle infrastrutture critiche e civili dell’Ucraina, di fronte alle massicce devastazioni provocate dai brutali bombardamenti russi e all’ulteriore minaccia rappresentata dall’abbassamento delle temperature” ha detto il ministro Tajani, ricordando che “di fronte a questa crisi umanitaria, l’Italia ha rapidamente mobilitato le proprie risorse per far fronte ai bisogni più urgenti attraverso contributi finanziari e aiuti materiali”.

L’intervento nel dibattito del M5S

L’esponente del partito pentastellato, Francesco Silvestri, ha sostenuto la strategia più pacifica,cercando di evitare altro spargimento di sangue.. “Oggi stare con le popolazioni ucraine significa lavorare per un immediato cessate il fuoco. Per questo non è stato fatto a sufficienza. Si è imboccato un vicolo cieco nel cui si cerca una vittoria miliare con altre vittime. Per noi la soluzione unica è avviare un negoziato di pace, mettere al centro la diplomazia”.

La nuova scelta sull’inviare le armi italiane in Ucraina

Il ministro della difesa, Guido Crosetto, durante le comunicazioni al Senato si è espresso sulla proroga dell’invio delle armi in Ucraina. “Quando il governo deciderà di predisporre un sesto pacchetto di aiuti militari, sulla base delle esigenze manifestate dalla nostra controparte ucraina, seguirà la stessa procedura. Quindi se ci sarà questa esigenza e sempre che verrà confermato l’indirizzo parlamentare, relazionerò il Copasir sui contenuti dell’eventuale cessione”.

La Meloni sulla questione in Iran

Meloni denuncia gli eventi in Iran ed attacca Teheran: “Violenza inaccettabile, il governo difenderà sempre diritti e libertà”
“L’uso della forza contro dimostranti pacifici, contro le donne è ingiustificabile e soprattutto inaccettabile. Questo governo sarà sempre impegnato per la difesa e il rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali”.

La decisione sul tema migranti e confini

Meloni ribadisce nuovamente che l’Unione europea deve difendere i confini esterni dai migranti
“Necessità di affrontare il fenomeno delle migrazioni a livello strutturale. Non bisogna parlare di redistribuzione, ma di difesa dei confini esterni dell’Unione europea. Bisogna contrastare i flussi irregolari e organizzare quelli regolari”.

Giorgia Meloni sul tema dell’energia contro l’UE

La premier commenta la scelta della commissione europea sull’energia come insoddisfacente e inattuabile
Sul tema, la presidente del Consiglio ha avvisato l’Ue: “I Paesi che hanno meno capacità di spesa non possono essere lasciati indietro”. Ha inoltre rimarcato l’idea di un‘Italia più protagonista in Europa.
“Serve più Italia in Europa, con più parità tra gli Stati membri. Far sentire forte la voce della nostra Nazione”