“Metodo Salerno”: un modello di riferimento per tutto il S.I.G.M.



s.i.g.m.
Il nuovo Consiglio Esecutivo nazionale del Segretariato Italiano Giovani Medici (S.I.G.M.)

Nell’ultimo Congresso Nazionale S.I.G.M. svoltosi a Roma, il “metodo Salerno” è stato citato quale modello di riferimento per attività, qualità dei servizi e rapporti con il territorio. Un esempio per tutto il S.I.G.M.

Si è conclusa domenica 13 maggio la due – giorni dedicata al Congresso Nazionale del Segretariato Italiano Giovani Medici (S.I.G.M.), svoltosi presso il Policlinico Umberto I a Roma.

Si è trattato di un’importante occasione di confronto e di riflessione per i giovani medici, a dieci anni dall’istituzione dell’associazione nazionale.

Il Segretariato Italiano Giovani Medici (S.I.G.M.), nato dalle radici del Segretariato Italiano Medici e Specializzandi (S.I.M.S.), è divenuto nel corso degli anni un punto di riferimento, su scala nazionale, per la giovane classe medica italiana.

Nata come associazione di riferimento per i medici in formazione specialistica, si è imposta all’attenzione della comunità medica italiana con il fine di dare un concreto e proficuo contributo alla formazione dei giovani medici e ai profili etici e sociali della professione, oltre che alla crescita intellettuale, deontologica e professionale della classe medica emergente.

Tra gli obiettivi prefissati vi sono quelli di promuovere la creazione di una rete tra le professionalità mediche e tra i medici e la società civile, di favorire le attività nel campo dell’istruzione medica e della ricerca scientifica, di incentivare una corretta informazione e divulgazione sugli aspetti scientifici, medico – legali e legislativi della professione e di intervenire in maniera attiva sull’adozione di adeguate scelte in materia sanitaria, professionale e previdenziale.

Il “metodo Salerno

Nell’ultimo Consiglio Nazionale del SIGM, la realtà della sede provinciale di Salerno ha avuto grande risalto, quale modello paradigmatico di riferimento dal punto di vista delle attività svolte, del metodo utilizzato nell’approccio ai giovani medici alle prime armi, e del profilo di comunicazione e di interazione adottato.

Il “metodo Salerno” è stato citato dalla compagine nazionale del SIGM e dai presidenti delle altre sedi provinciali quale metro di misura per la qualità dei servizi offerti ai propri iscritti, per la coesione del gruppo e per i proficui rapporti stabiliti con il territorio.

Il SIGM Salerno è divenuto, ormai, per i giovani medici emergenti della provincia, un prezioso e costante riferimento attraverso l’oculata scelta di attività e di seminari volti ad implementare la loro crescita professionale ed il loro bagaglio formativo.

In tale ottica, la sede provinciale di Salerno ha stabilito rapporti sempre più stretti con il Dipartimento di Medicina, Chirurgia e Odontoiatria “Scuola Medica Salernitana, con l’obiettivo di creare un filo diretto ed una costruttiva integrazione reciproca tra la formazione universitaria e l’attività di perfezionamento post – laurea.

In questo senso, risulta importante la presenza, all’interno dell’esecutivo, di un folto gruppo di neolaureati dell’Università degli Studi di Salerno, che offrono il loro contributo nella realizzazione di una rete formativa e professionale di giovani medici in stretto legame con il territorio salernitano, per il bene comune della classe medica e di tutto il sistema sanitario locale.

Cambio al vertice del S.I.G.M. Salerno

A suggellare il meritato riconoscimento alla sede di Salerno quale modello di riferimento per tutta la giovane classe medica italiana, il nuovo Consiglio Esecutivo del Segretariato Italiano Giovani Medici, eletto all’unanimità nel corso del Congresso Nazionale, ha disposto l’istituzione di un nuovo Dipartimento dedicato ai Medici Specialisti e Liberi Professionisti, che avrà come Coordinatore Nazionale l’ormai ex Presidente del SIGM Salerno, il dott. Armando Cozzolino.

Ufficializzo le mie dimissioni da Presidente Provinciale, demandando al mio Vice, Vito Buonomenna, l’incarico di costituire il nuovo Direttivo Provinciale”, dichiara il neo componente dell’esecutivo nazionale S.I.G.M.

Poi manda un messaggio ai suoi vecchi compagni di viaggio: “Spero mi starete accanto anche durante questa nuova ed impegnativa esperienza, frutto del lavoro di tutti voi, per un gruppo sempre più solido e decisivo per il bene di tutta la categoria, non più solo a livello territoriale ma anche nazionale.

Di contro, non abbandonerò mai questo fantastico squadrone d’assalto, che per me è stato e resterà punto di riferimento sotto ogni aspetto, professionale ed umano.

 Grazie a tutti voi.

Ad maiora, semper!!!

In bocca al lupo al nuovo Presidente della sede provinciale di Salerno del S.I.G.M., il dott. Vito Buonomenna, e al nuovo Coordinatore Nazionale del Dipartimento Medici Specialisti e Liberi Professionisti, il dott. Armando Cozzolino.

 

 

 

 

 

 

 

Leggi anche