Luigi Tenco, Mi sono innamorato di te Barbara Palombelli

Mi sono innamorato di te: testo e significato del profondo brano di Luigi Tenco. Un’inno d’amore del cantante suicida nel 1967

Mi sono innamorato di te è un brano scritto dal cantautore piemontese Luigi Tenco nel 1962. Con l’arrangiamento di Giampiero Boneschi, fu inciso per la Ricordi nel novembre 1964. La storia del noto cantante è spesso associata alla sua tragica morte: un suicidio che si verificò durante il Festival di Sanremo del 1967, a soli 28 anni, quando poche ore la sua esibizione con Dalida il suo corpo senza vita fu ritrovato in albergo.

Potrebbe interessarti:

Nonostante la sua fama sia legata per lo più a canzoni “tristi“, Tenco che iniziò a scrivere davvero molto giovane, aveva una forte sensibilità. Era un esponente della cosiddetta “scuola genovese“, un nucleo di artisti che rinnovò profondamente la musica leggera italiana a partire dagli anni sessanta. Mi sono innamorato di te apparentemente sembra non avere alcuna allusione romantica, visto che l’amore viene paragonato a qualcosa che si fa per noia. La verità è che però il sentimento c’è ed è forte ed emerge soprattutto nei versi della canzone in cui si parla della notte e dei sogni in cui l’amore è l’unico vero protagonista. Il cantautore racconta infatti di un sentimento non convenzionale e fiabesco come quello raccontato all’epoca.

Tenco stesso, in riferimento ad uno dei suoi brani oggi più famosi, spiegò: “In un paese come il nostro dove l’amore gronda convenzione in ogni sua descrizione ufficiale, l’affermazione è suonata come una bestemmia, ma se avessimo tutti un briciolo di coraggio, quanta verità scopriremmo in questa sincera dichiarazione. Tanto più che il mio innamorato viene alla fine invaso da un sentimento vero che lo spinge a cercare tutta la notte la donna che ama“.

Testo

Mi sono innamorato di te
Perché non avevo niente da fare
Il giorno volevo qualcuno da incontrare
La notte volevo qualcosa da sognare

Mi sono innamorato di te
Perché non potevo più stare solo
Il giorno volevo parlare dei miei sogni
La notte parlare d’amore

Ed ora che avrei mille cose da fare
Io sento i miei sogni svanire
Ma non so più pensare
A nient’altro che a teMi sono innamorato di te
E adesso non so neppur’io cosa fare
Il giorno mi pento d’averti incontrata
La notte ti vengo a cercare

Letture Consigliate