Michele Scarponi non c’è più, l’incidente di questa mattina non gli ha dato scampo

Michele Scarponi

Erano le 8:05 di una mattina di allenamento come tante per Michele Scarponi, ma un tragico destino attendeva il campione 37enne

project adv

Una precedenza non rispettata, un incidente che trasforma in tragedia una normale mattinata di allenamento. L’impatto avvenuto questa mattina a Filottrano, in via dell’Industria, tra un furgone guidato da un uomo del posto, e una bicicletta è stato letale per il conducente di quest’ultima. Ma non parliamo di un amatore in cerca di divertimento. Alla guida di quella bicicletta c’era il vincitore del Giro 2011 Michele Scarponi.

Secondo una prima ricostruzione Scarponi sarebbe deceduto sul colpo a causa dell’impatto violentissimo, e i tentativi di soccorrerlo sarebbero stati vani sin da subito. L’investitore, un 57enne, afferma di non aver visto la bici che sopraggiungeva in discesa. Per lui l’accusa è di omicidio stradale.

La carriera

Corridore professionista dal 2002, Michele Scarponi aveva ereditato la maglia rosa nel 2011 dopo la squalifica di Alberto Contador, ed era reduce dalla prima tappa del Tour of the Alps, appena cinque giorni fa. Nell’ambito del Giro d’Italia aveva vinto tre tappe tra 2009 e 2010, e nel 2009 aveva conquistato anche la classifica generale della Tirreno-Adriatico. Lascia la moglie e i due gemelli.

Video del giorno