microsoft
immagine da pixabay

Microsoft si prepara a dire addio ad Internet Explorer, tutti i servizi dell’azienda americana a partire dal prossimo anno non saranno più compatibili con il vecchio browser

Microsoft ha annunciato che dal prossimo anno le app web non supporteranno il sistema di Internet Explorer. Tutti i servizi web legati all’azienda del Redmond, da Outlook agli applicativi Office in versione online, passando per OneDrive, non saranno più compatibili con uno dei browser ancora largamente utilizzato.

Potrebbe interessarti:

Molti utenti sono già passati ad altri browser più funzionali e sicuri come Microsoft Edge, Firefox o Chrome. Per questo motivo dopo l’annuncio dell’azienda gli utenti non hanno lanciato particolari critiche. Alcune problematiche di non poco conto però potrebbero essere riscontrate da molte aziende. Infatti sono ancora tante le aziende che, negli Usa e in altri paesi come anche in Italia, continuano ad usare software gestionali costruiti su tecnologie proprietarie Microsoft che necessitano Explorer per funzionare.

Proprio per risolvere questo tipo di criticità l’azienda americana aveva già ideato “Microsoft Edge Legacy”, che di fatto serviva a garantire la compatibilità con software obsoleti e poco aggiornati. Anche questo supporto però verrà sospeso il 9 marzo 2021. Dopo la sospensione del supporto i software continueranno naturalmente a funzionare, ma l’azienda fa sapere che non fornirà più assistenza né aggiornamenti di sicurezza. Sono ormai cinque anni che l’azienda cerca di staccarsi da Internet Explorer. Il vecchio browser è infatti considerato obsoleto e poco sicuro per i dati degli utenti.

 

Letture Consigliate