Milan-Juventus
Foto: Facebook Milan

Milan-Juventus 4-2, termina con una clamorosa rimonta rossonera l’anticipo serale della 31^ giornata di Serie A: i bianconeri restano a più sette

A San Siro termina 4-2 uno spettacolare Milan-Juventus, valido per la 31^ giornata di Serie A. La Vecchia Signora resta a più sette sulla Lazio, sconfitta a Via del Mare contro il Lecce.

La cronaca del match

Nei primi minuti la partita naviga sul mare dell’equilibrio, con il Milan che crea qualche occasione da gol con dei tiri da fuori, nessuno dei quali pericoloso per Szczesny. Bonucci dagli viluppi di un calcio di punizione sfiora l’appuntamento con il gol. La Juventus gestisce il possesso e mette in pericolo i rossoneri con Cristiano Ronaldo, che rientra e calcia in porta facendo tremare Donnarumma.

Danilo da fuori area centra Kjaer. La migliore palla gol capita sui piedi Higuain, che calcia debolmente e facilita l’intervento del portiere, grazie anche ad una deviazione di Theo Hernandez. Sul finire del primo tempo Ibrahimovic si vede annullare un gol per fuorigioco: lo svedese parte davanti la difesa bianconera.

Nella seconda frazione di gioco cambia il copione del match, con reti e molte emozioni da una parte e dall’altra. La Juventus passa in vantaggio con un gol meraviglioso di Rabiot, che fa il tunnel a Theo Hernandez e porta a spasso la difesa, concludendo con un sinistro sotto l’incrocio. Al 53‘ i bianconeri raddoppiano usufruendo della distrazione difensiva del Daviolo: Ronaldo ne approfitta e fa centro.

Al 62′ iniziano i minuti di fuoco del Milan che ribalta la pratica. Rebic conquista un calcio di rigore, fallo di mano di Bonucci: Ibrahimovic lo trasforma. Kessiè porta la partita in pareggio con una bella percussione. Al 67′ la Juventus gestisce male il possesso e rimonta con Leao, che beffa Szczesny approfittando di una deviazione di Rugani.

Sarri inserisce forze fresche per dare una scossa alla squadra. Rugani chiama Donnarumma al miracolo con un colpo di testa dagli sviluppi di un corner. A dieci minuti dal termine Alex Sandro compie un errore regalando il pallone a Bonaventura, che serve a Rebic il match point per il 4-2 finale.

TABELLINO MILAN-JUVENTUS

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Conti (37′ st Calabria), Kjaer, Romagnoli, Hernandez; Kessie, Bennacer; Saelemaekers (14′ st Leao), Paquetà (1′ st Calhanoglu), Rebic (37′ st Krunic); Ibrahimovic (22′ st Bonaventura). A disposizione: Begovic, A. Donnarumma, Biglia, Colombo, Gabbia, Laxalt, Maldini. Allenatore: Pioli

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cuadrado (33′ st Alex Sandro), Rugani, Bonucci, Danilo; Bentancur (49′ st Muratore), Pjanic (25′ st Ramsey), Rabiot (25′ st Matuidi); Bernardeschi, Higuain (25′ st Douglas Costa), Ronaldo. A disposizione: Pinsoglio, Buffon, Chiellini, Olivieri, Coccolo, Vrioni. Allenatore: Sarri,

ARBITRO: Guida di Torre Annunziata

MARCATORI: 2′ st Rabiot (J), 8′ st Ronaldo (J), 17′ st rig. Ibrahimovic (M), 21′ st Kessie (M), 23′ st Leao (M), 35′ st Rebic (M)

NOTE: Ammoniti: Paquetà, Bennacer, Rebic, Conti (M); Bonucci (J). Recupero: 2′ pt e 6′ st