Milano: da gennaio vietato fumare all’aperto, la città diventa smoke free

AttualitàMilano: da gennaio vietato fumare all'aperto, la città diventa smoke free

Il Consiglio comunale di Milano ha approvato un nuovo regolamento per la salvaguardia ambientale, da gennaio vietato fumare all’aperto

Svolta green per la città di Milano, il Consiglio comunale ha approvato, con 25 voti favorevoli, otto contrari e quattro astenuti il Regolamento per la qualità dell’aria. La risoluzione firmata dal sindaco Sala prevede a partire dal primo gennaio 2021 il divieto di fumare all’aperto tranne che nei luoghi isolati.

Si tratta – precisa il Comune di Milano in una nota – di provvedimenti che hanno un duplice obiettivo: aiutano a ridurre il Pm10, ossia le particelle inquinanti nocive per i polmoni e tutelano la salute dei cittadini dal fumo attivo e passivo nei luoghi pubblici e frequentati anche dai minori“. Il regolamento prevede anche  il divieto di installare nuovi impianti a gasolio e biomassa per il riscaldamento degli edifici. A partire dal 1°ottobre 2022 invece sarà vietato utilizzare gasolio anche negli impianti di riscaldamento già esistenti.

Per la riconversione ambientale della città di Milano la giunta comunale inoltre dispone la regolamentazione l’utilizzo di legna per alimentare i forni delle pizzerie che a partire dal 1° ottobre 2023 dovrà essere di “classe A1”. È prevista una deroga per i negozi che fanno uso delle cosiddette “lame d’aria” non riscaldate elettricamente, con larghezza superiore a quella della porta, con flusso al suolo minore di 2m/sec o che adegueranno le lame d’aria esistenti entro il 1° giugno 2022.

Adelaide Senatore
Studentessa in Scienze Politiche appassionata di giornalismo, musica e letteratura.

Covid-19

Italia
101,080
Totale di casi attivi
Updated on 28 September 2021 - 15:15 15:15