Milano, imputato spara in Tribunale. Due morti e un ferito



palazzo-giustizia Milano
Milano

L’imputato Claudio Giardiello, spara nell’aula del Palazzo di Giustizia a Milano; due morti e un ferito. Arrestato l’aggressore, al processo per bancarotta fraudolenta 

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 12.30

Palazzo di Giustizia di Milano – Claudio Giardiello, imputato in un processo di bancarotta fraudolenta e originario di Benevento, spara in aula colpendo tre persone; un giudice, Fernando Ciampi, magistrato della sezione fallimentare, originario di Fontanarosa (in provincia di Avellino), ucciso nella sua stanza, e un avvocato, Lorenzo Alberto Claris Appiani.  

L’uomo, che era riuscito a scappare con una moto, è stato arrestato dai Carabinieri a Vimercate. Al momento rimangono due i morti certi, mentre la terza vittima, ritrovata sulla scale, non presenta segni di ferite di arma da fuoco.

L’edificio ha vissuto momenti di confusione e panico, quando intorno alle 11.00 si sono avvertiti i colpi di fuoco.

palazzo-giustizia Milano
Milano

L’aggressore è riuscito a scappare. I Carabinieri, convinti di trovarlo all’interno del Tribunale, l’hanno evacuato e bloccate tutte le uscite.

Il Procuratore della Corte d’Appello, Giovanni Canzio, ha confermato la presenza di più vittime.

Oltre all’urgente bisogno di fermare l’aggressore, si cerca di capire come sia stato possibile il suo ingresso al Palazzo di Giustizia con un’arma da fuoco.

Saranno forniti aggiornamenti. 

Leggi anche