MO! o mai più, l’appello dei “pro Sud” ha già 2 importanti firmatari



MO! o mai più

MO! o mai più, l’appello della lista civica pro Sud parte dalla Calabria e dalla Puglia per rilanciare i potenziali inespressi del Mezzogiorno

MO! o mai più, questo l’appello lanciato dal comitato campano di MO! Sud, che vede come primi firmatari due intellettuali quali il giornalista e saggista pugliese Lino Patruno e il docente antimafia calabrese Giancarlo Costabile. Oggi, lunedì 27 aprile, è stata aperta la sottoscrizione – come comunicato la lista civica MO! che candida a presidente Marco Esposito.

MO! o mai più“Riteniamo – si legge nell’appello “MO! o mai più” – di poter considerare una svolta la discesa in campo di cittadini, che per la prima volta interpretano dal basso la voglia di reazione e di azione del Sud. E che perciò vada salutato con grande fiducia quanto sta avvenendo in Campania, regione simbolo con la sua resistenza popolare allo scandalo della Terra dei Fuochi, oltre che regione fra le più schiacciate dalla cattiva politica”. Per sottoscrivere l’appello di Costabile e Patruno si può inviare un messaggio a appelloxMo@mosud.org

Nel testo integrale dell’appello MO! o mai più si legge: “L’uscita del Mezzogiorno dall’agenda del governo rischia di cancellare con un tratto di penna il problema principale del Paese. E nel frattempo le politiche nazionali non solo non tengono conto dei diritti del Sud, ma continuano a danneggiarlo. Così la ripresa economica stenta a riavviarsi al Sud, dopo che il Sud ha pagato il prezzo principale della lunga crisi. Ma nessuna ripresa sarà duratura e consistente se non si tiene conto che i margini maggiori di crescita sono proprio nel Sud, che l’Italia può ripartire solo dal Sud.

Di fronte a questa ineguaglianza e ingiustizia senza pari nei Paesi occidentali, non si coglie nessun cenno di reazione neanche da parte della classe politica meridionale. Il cui asservimento agli indirizzi dei partiti di appartenenza è pressoché totale rispetto all’aspettativa di difesa e rappresentanza dei territori da cui proviene e che la ha votata. Una situazione non nuova nella storia del Paese, mentre al Sud invece si vive la nuova situazione di una coscienza civile che cresce insieme alla domanda sempre più pressante ma senza risposta di un cambiamento che cominci anzitutto dagli uomini.

Per questo riteniamo di poter considerare una svolta la discesa in campo di cittadini che per la prima volta interpretano dal basso la voglia di reazione e di azione del Sud. E che perciò vada salutato con grande fiducia quanto sta avvenendo in Campania, regione simbolo con la sua resistenza popolare allo scandalo della Terra dei Fuochi oltre che regione fra le più schiacciate dalla cattiva politica.

La candidatura del nuovo movimento MO! alle prossime elezioni regionali va in questa direzione. Una candidatura nata dalla gente e fra la gente e non imposta come finora dall’alto con tutte le conosciute conseguenze. Una candidatura senza gli abituali professionisti della politica. E una candidatura che può essere il primo passo e un esempio per altre regioni del Sud e per tutti i successivi appuntamenti elettorali, come le adesioni che sta ottenendo conferma.

Il Sud finalmente si muove. Riteniamo che questa sia una buona notizia non solo per il Sud. E riteniamo che lo slogan MO! o mai più è quanto la storia non solo recente d’Italia si aspetta da tempo. E che per questo vada sostenuto e condiviso. Riprendiamoci il Sud e risolleveremo l’Italia”.

Intanto, la lista civica MO! ha già raggiunto l’obiettivo di 2.000 sottoscrizioni per la provincia di Salerno. Questo risultato, insieme a quelli già ottenuti a Napoli e a Caserta, rende certa la presenza di MO in Campania perché il minimo di legge di tre province è stato conseguito. La raccolta firme continuerà fino a fine mese anche nelle province di Avellino e Benevento.

MO! o mai più – Per aggiungere la propria firma  a quella dei primi firmatari Costabile e Patruno basta scrivere a: appelloxMo@mosud.org.

Leggi anche