Argentina-Croazia, disastro Albiceleste: è 3-0 Croato

Argentina-Croazia

Il match clou tra Argentina-Croazia finisce 3-0 in favore dei croati che travolgono Messi e compagni, ora a rischio eliminazione

A Novgorod, il match clou tra Argentina-Croazia apre la seconda giornata del Girone D. Domani l’altra gara del gruppo tra Islanda e Nigeria. Nella prima partita i sudamericani hanno pareggiato con gli islandesi, mentre i croati hanno battuto gli africani per 2-0.

Per Messi e compagni è già una gara decisiva. In caso di sconfitta o di pareggio, la qualificazione al turno successivo diventerebbe difficile. In caso di vittoria i croati si qualificherebbero con un turno di anticipo agli ottavi.

Le formazioni ufficiali

Argentina (3-4-2-1): Caballero; Mercado, Otamendi, Tagliafico; Salvio, Mascherano, Perez, Acuna; Messi, Meza; Aguero.

Croazia (4-2-3-1): Subasic; Vrsaljco, Lovren, Vida, Strinic; Rakitic, Brozovic; Rebic, Modric, Perisic; Mandzukic.

Primo tempo

Le squadre sono scese in campo. Dopo gli inni nazionali il match avrà inizio. Si parte con l’inno argentino.

– Il match è cominciato. Croazia in possesso palla.

5°- Croazia ad un passo dal vantaggio. Diagonale di Perisic deviato miracolosamente in angolo da Caballero.

10°- Apertura di Brozovic per Vrsaljko, ma l’ex Sassuolo sbaglia il passaggio decisivo in area di rigore.

12° Prova a farsi vedere l’Argentina con il solito Messi che non arriva sul pallone per un soffio.

21°- Cross di Acuna che diventa un tiro in porta e tocca la traversa prima di uscire sul fondo.

26°- Azione personale di Aguero che mette in mezzo dove Strinic chiude in angolo.

30°- Occasione divorata dall’Argentina. Dormita della difesa croata con Perez che a porta sguarnita calcia sul fondo.

33°- Cross dalla destra di Vrsaljko per Mandzukic che non riesce nella deviazione vincente di testa.

45°- Assegnati 2 minuti di recupero.

45°+2- Modric serve Rebic che invece di servire Perisic libero in area prova un improbabile tiro che finisce alto.

45°+2- Finisce qui il primo tempo. Partita senza particolari occasioni da gol. Pareggio che starebbe bene alla Croazia.

Secondo tempo

46°– Comincia il secondo tempo. Argentina in possesso palla.

53°- Pallone filtrante per Aguero che si gira e calcia. Blocca Subasic.

53°- CROAZIA IN VANTAGGIO. FOLLIA DI CABALLERO CHE REGALA PALLA A REBIC CHE AL VOLO METTE IN PORTA PER IL VANTAGGIO CROATO.

54°- Primo cambio per l’Argentina. Entra Higuain al posto di Aguero.

56°- Secondo cambio per l’Argentina. Dentro Pavon al posto di Salvio.

57°- Primo cambio per la Croazia. Fuori Rebic dolorante al piede destro, al suo posto Kramaric

64°- Argentina vicina al pareggio. Pallone in mezzo di Higuain, ma ne Meza ne Messi riescono a superare Subasic che si rifugia in angolo.

66°- Vrsaljko mette in mezzo dove Mandzukic sfiora il raddoppio con un destro sul primo palo che finisce fuori di pochissimo.

68°- Ultimo cambio per l’Argentina. Dentro Dybala, fuori Perez.

71°- prova subito a rendersi pericoloso Dybala, con un sinistro a giro che esce di poco .

80°- RADDOPPIO DELLA CROAZIA. SPLENDIDA RETE DI MODRIC CHE TRAFIGGE CABALLERO CON UN DESTRO ALL’ANGOLINO DAI 25 METRI.

82°- Secondo cambio per la Croazia. Kovacic entra al posto di Perisic.

86°- Croazia vicinissima al 3° gol. Punizione dal limite di Rakitic che si stampa sulla traversa.

90°- Assegnati 4 minuti di recupero.

90+1°- TERZO GOL DELLA CROAZIA. CONTROPIEDE CROATO CON KOVACIC CHE SERVE A RAKITIC IL PALLONE DEL 3-0.

90°+4- Finisce qui. Netta vittoria della Croazia che batte 3-0 l’Argentina e si qualifica agli ottavi di finale. Messi e  compagni vicini all’eliminazione.

Tabellino

Marcatori: 53° Rebic (C), 80° Modric (C).

Ammoniti: Rebic (C), Mercado (A), Mandzukic (C), Vrsaljko (C), Otamendi (A), Acuna (A), Brozovic (C).

Espulsi:

Note: