Morto Ieoh Ming Pei, l’autore della piramide del Louvre aveva 102 anni



Immagine via Pixabay

Si è spento a 102 anni il mitico architetto statunitense Ieoh Ming Pei, famoso per aver progettato la piramide del museo Louvre di Parigi

Si è spento a 102 anni Ieoh Ming Pei, uno degli ultimi grandi maestri dell’architettura modernista. Il noto architetto cinese naturalizzato americano ha firmato molte opere prestigiose tra le quali spicca sicuramente la piramide del Museo Louvre di Parigi. In Italia viene ricordato per la realizzazione di Palazzo Lombardia.

Ieoh Ming Pei si è affermato nel tempo per i suoi lavori sulle forme astratte con materiali come pietra, calcestruzzo, vetro e acciaio. Le sue creazioni si caratterizzano per la precisione geometrica e per un tipo di astrazione che esalta la luce. La piramide del Louvre è in questo senso il simbolo dell’arte del grande architetto, oltre ad essere la sua opera più discussa e controversa.

Immagine da US Embassy Luxembourg

Nel 1983 Ieoh Ming Pei vinse il Premio Internazionale di Architettura Pritzker, donando il premio di 100mila dollari a un fondo destinato a giovani architetti cinesi desiderosi di studiare e specializzarsi negli Stati Uniti. Nel 1992 l’allora Presidente USA George H.W. Bush conferì al maestro la Medaglia Presidenziale per la Libertà.

Tra le tante opere realizzate da Ieoh Ming Pei, oltre alla piramide del Louvre, le più celebri sono: ala orientale della National Gallery di Washington, Rock&Roll Hall of Fame di Cleveland, biblioteca presidenziale J.F. Kennedy e Dallas City Hall.

Leggi anche