20 Dicembre 2017 - 09:04

Museo Egizio di Torino porterà le sue meraviglie in Cina

Museo Egizio

Il Museo Egizio di Torino ha organizzato un percorso verso la Cina, per far ammirare i reperti dell’Antico Egitto. È stata inaugurata l’8 dicembre

Il  Museo Egizio di Torino e le sue meraviglie raggiungeranno in buona parte la Cina, grazie ad un percorso composto da 5 tappe e 200 reperti archeologici, allo scopo di far conoscere la civiltà delle Piramidi. Da Torino all’Henan Provincial Museum di Zhengzhou, questo tour è partito l’8 dicembre  e disponibile fino al 22 marzo 2018.

Il percorso

Da lì invece avrà inizio un altro percorso, da aprile 2018 fino a marzo 2019, che toccherà i principali musei del Sollevante, come lo Shanxi Museum di Taiyuan o il Guangdong Provincial Museum di Canton.

L’Egypt House of Eternity, ovvero questo carrozzone itinerante, comprenderà l’esposizione di molti oggetti della cultura egizia come quelli appartenenti al corredo funerario o in uso nel quotidiano.

Ciascuna sezione sarà dotata di colori che hanno uno speciale compito evocativo: permetterà al visitatore di essere coinvolto a più livelli percettivi oltre a quello visivo. Avrà quindi la sensazione di trovarsi dentro una nuova dimensione.

Cosa guardare

Mummie umane ed animali, statue funebri, il Pyramidion di Khonsu – la punta di piramide di Deir el-Medina –e tanto altro ancora saranno ammirati da un nutrito parterre asiatico.

Secondo Christian Greco, direttore del Museo Egizio, questa iniziativa ha stimolato grande curiosità nel pubblico –ovvero 13mila visitatori- e ciò è anche dovuto alla competenza dello staff scientifico, composto da giovani egittologi provenienti da tutta Europa.