Nadal
Foto: YT Tennis TV

A Melbourne, Rafa Nadal in vantaggio di 2-0 si fa rimontare da Tsitsipas. E’ la terza volta che succede in carriera. Ecco le cinque peggiori sconfitte dello spagnolo

Per il 2° anno di fila, Rafa Nadal esce di scena ai quarti di finale degli Australian Open. L’anno scorso fu Thiem a battere lo spagnolo, quest’anno è stato Tsitsipas che ha rimontato il 20 volte campione Slam dallo 0-2. Per lo spagnolo si tratta della terza sconfitta in carriera a livello Slam dopo essere stato in vantaggio per 2-0. Ecco, di seguito, le cinque peggiori sconfitte in carriera di Nadal.

Del Potro, Rio De Janeiro 2016

Una delle sconfitte più cocenti dello spagnolo in carriera risale alle Olimpiadi brasiliane del 2016, a Rio de Janeiro. Nadal, che arriva dai due anni più difficili della sua carriera, riesce ad arrivare fino alle semifinali, e di fronte si trova un redivivo Del Potro, che a sorpresa aveva già eliminato il dominatore degli ultimi due anni Djokovic. Lo spagnolo si presenta da favorito, e si porta a casa il 1° set. Nel 2° però non riesce a chiudere, e subisce la rimonta dell’argentino, che nel 3° set va a servire per il match. Nadal si salva, ma al tie-break sbaglia un dritto e regala la finale a Del Potro, che poi perderà con Murray. Lo spagnolo verrà sconfitto da Nishikori, e perderà anche la medaglia di bronzo.

Djokovic, Doha 2016

Pochi mesi prima di Rio, Nadal aveva subito una vera e propria batosta dal rivale Djokovic. Ci troviamo a Doha, è la finale del torneo, uno dei primi dell’anno che anticipano gli Australian Open. Il serbo viene da un 2015 stellare, al contrario lo spagnolo viene da un anno da dimenticare, il suo peggior in carriera. E la partita lo dimostra. Un 6-1 6-2 che non lascia scampo all’iberico, travolto dalla furia di Djokovic, che per la prima volta in carriera supera l’avversario negli scontri diretti.

Federer, Miami 2005

Per trovare una delle peggiori sconfitte in carriera dello spagnolo, bisogna risalire fino al 2005, alla finale del Master 1000 di Miami, che all’epoca si giocava ancora 3 su 5. Federer è già quattro volte campione Slam, mentre Nadal è una giovane promessa del tennis spagnolo, che di lì a pochi mesi avrebbe vinto il suo primo Roland Garros. I due si erano incrociati per la prima volta un anno prima su questi stessi campi, e sorprendentemente aveva vinto lo spagnolo. Nella finale del 2005 l’iberico va avanti 2-0, ma al tie-break del 3° set non riesce a chiudere. Federer si riprende e domina i due set successivi, vincendo il titolo.

Tsitsipas, Australian Open 2021

La seconda peggior sconfitta in carriera di Nadal, come già accennato, è di poche ore fa. A Melbourne lo spagnolo va avanti 2-0 con Tsitsipas, ma come nel 2004 non riesce a chiudere al 3°, e subisce la rimonta del greco nei due successivi set. Una vera e propria batosta, subita in un torneo che lo spagnolo ha conquistato solo nel 2009.

Fognini, US Open 2015

La peggior sconfitta di Nadal è ad opera di un italiano, Fabio Fognini, che nel 2015 compie un’impresa sui campi di New York. Lo spagnolo viene dal suo peggior anno in carriera, dove ha perso per la seconda volta un match al Roland Garros, e a Wimbledon è stato eliminato al 2° turno da Dustin Brown. A New York, Rafa vince i primi due match, e al 3° turno va in vantaggio 2-0 con Fognini. Da lì in poi, l’azzurro comincia a giocare in modo incredibile, mentre Nadal a poco a poco scende di livello. Fognini vince 3-2 e va agli ottavi, mentre lo spagnolo subisce un’altra cocente sconfitta.