Narcos – terza stagione: l’ascesa di un nuovo impero

narcos 3

Continua il viaggio nel mondo del narcotraffico: con l’uscita di scena di Pablo Escobar si è fatto strada un nuovo nemico da affrontare, protagonista della terza stagione di Narcos

project adv

Escobar è morto. Scontri a fuoco a Medelin”, questi i titoli dei quotidiani che fanno capolino nel teaser della terza stagione della serie Narcos. Dopo la caduta di Pablo Escobar, protagonista delle prime due stagioni, nella terza stagione gli spettatori assisteranno all’ascesa inarrestabile del cartello di Cali nello scenario della Colombia degli anni ’90.

“Mentre il mondo si concentrava su Escobar, Cali divenne il primo cartello della cocaina di sempre”. Era stato proprio Pablo Escobar a instillare il dubbio prima di morire: “Agente Pena, cosa sai del Cartello di Cali?“. Le indagini della DEA dovranno affrontare e l’organizzazione di narcotrafficanti più potente al mondo. Come emerso già durante le puntate delle prime due stagioni, il cartello di Cali è stato fondato dai fratelli Gilberto e Miguel Rodriguez Orejuela (chiamato El Señor) insieme a Pacho Herrera e José Londoño. Si tratta di trafficanti corrotti e senza scrupoli che, mentre gli agenti della Dea erano impegnati a inseguire Escobar, si sono rafforzati e fatti strada nel mondo del narcotraffico in modo sempre più cruento.

I nuovi episodi della terza stagione della serie targata Netflix andranno in onda a partire dal 1 settembre sulla piattaforma di streaming. La quarta stagione è già attesa per il prossimo anno.

Il cast

Il finale di Narcos 2 ci ha anticipato che l’agente Pena (Pedro Pascal) tornerà nel nuovo capitolo della serie per dare la caccia ai membri del cartello di Cali. Chiaramente Pablo Escobar e la sua famiglia sono fuori dal cast.

Ancora non è ben chiaro se il collega di Pena, Steve Murphy (Boyd Holbrook) farà parte del cast o se il suo ruolo si chiude ufficialmente con la cattura di Escobar. I componenti del cartello di Cali saranno ancora Damian Alcazar nei panni di Gilberto e Francisco Denis in quelli di Miguel; Alberto Ammann vestirà i panni di Pacho Herrera. Durante la terza stagione, però, conosceremo anche un universo di nuovi personaggi complessi e spietati.

La narrazione veloce e intrigante di fatti e personaggi reali è stata l’arma vincente delle prime due stagioni, capace di mantenere il telespettatore incollato allo schermo con il fiato sospeso fino all’ultima, seppur attesa poiché nota, scena. La terza stagione riuscirà a mantenere quel giusto mix tra sano realismo e  finzione che ha contraddistinto le prime due stagioni? L’attesa per scoprirlo è quasi terminata.

 

Video del giorno