Nasceva oggi Pablo Neruda



neruda

Oggi ricorre l’anniversario della nascita del poeta Pablo Neruda, poeta della società della bellezza e dell’ amore. Ma chi era questo grande uomo? Scopriamolo insieme

Ricardo Eliécer Neftalí Reyes Basoalto, in arte Pablo Neruda, nasce a Parral (Cile) il 12 Luglio 1904. Premio nobel per la letteratura nel 1971, è considerato uno dei poeti più importanti del novecento. Attivissimo politicamente, Neruda aderisce spontaneamente al movimento comunista. Fu un buon sostenitore del governo socialista di Salvator Allende. Il suo attivismo politico gli causò non pochi problemi. Costretto all’espatrio per l’opposizione al governo autoritario di Gabriel Gonzales Videla, condivise con gli intellettuali del tempo la crisi politica della prima metà del secolo. Scrisse Neruda:

                                               Neruda

                                                            “E una mattina tutto era in fiamme,
                                                              E una mattina i roghi
                                                              Uscivan dalla terra,
                                                              Divorando esseri,
                                                              E da allora fuoco,
                                                              Da allora polvere da sparo,
                                                              Da allora sangue.
                                                              Banditi con aerei e con mori,
                                                              Banditi con anelli e duchesse,
                                                              Banditi con neri frati benedicenti
                                                              Arrivavan dal cielo a uccidere bambini,
                                                              E per le strade il sangue dei bambini
                                                              Correva semplicemente, come sangue di bambini”

Questi sono alcuni versi della celebre poesia ” Spiego alcune cose”, dove è rappresentato lo straziante scenario della guerra civile in Spagna. Neruda ricordò amici scoparsi, vittime del conflitto, come lo scrittore andaluso Garcìa Lorca. Oggi il suo messaggio di pace è ancora valido. “Potranno tagliare tutti i fiori ma non fermeranno mai la primavera”, scrisse il poeta in un altro componimento, un messaggio di pace e un invito alla bellezza.  Pablo Neruda morì in un ospedale di Santiago nel 1973, poco dopo il golpe di Pinochet. La versione ufficiale ci racconta che sia morto a causa  di un tumore ma restano dubbi sulla sua scomparsa. Noi non possiamo far altro che ricordare il suo messaggio augurandoci che un giorno la primavera sarà piena di fiori non recisi.

Leggi anche