ius soli

Renzi scatenato parla a tutto campo. Dalla Brexit alla banda larga, passando per D’Alema e il sindaco di Roma, il Premier si scatena ai microfoni di RTL 102.5 e si sofferma sulla tanto agognata abolizione di Equitalia

[ads1]

Potrebbe interessarti:

Renzi scatenato parla a tutto campo e non risparmia un duro attacco al compagno D’Alema, che secondo le accuse del Premier avrebbe favorito alcuni “capitani coraggiosi” durante il suo mandato come capo del governo “Talvolta mi accusano di non essere di sinistra” ha dichiarato “Ma c’è stato qualche governo di sinistra che ha privatizzato la Telecom facendo un regalo ai capitani coraggiosi con operazioni molto discutibili. Poi c’è chi, invece, fa la banda larga, una grandissima opera pubblica“. La replica di D’Alema non si è fatta attendere e ai microfono dei Tg5 ha dichiarato “Telecom era una società privata, non c’entrava nulla Palazzo Chigi. Noi, e quando dico noi parlo del governo, decidemmo solo di non intervenire in un’operazione di mercato”.

Renzi
Renzi “Entro l’anno il decreto per l’abolizione di Equitalia”

L’appoggio a Virginia Raggi

L’appoggio di Renzi al neo eletto sindaco di Roma è arrivato a seguito della visita della Raggi ieri a Tor Bella Monaca, per verificare personalmente la situazione dell’immondizia nel quartiere “Lasciatela lavorare” avrebbe detto. Ma poi, inevitabile, il confronto “Il presidente del consiglio fa un altro lavoro. Non faccio comparsate show, noi abbiamo messo dei soldi per le periferie: 100 milioni per gli impianti sportivi, 500 milioni nella legge di Stabilità ai comuni”.

Europa e Brexitt

Secondo il Premier Renzi non è l’Italia l’anello debole, e ribadisce il rispetto e la fiducia nei confronti del nostro Paese da parte degli altri membri, in particolare degli alleati Francia e Germania. Per quanto riguarda la Brexit c’è apprensioneIl dato di fatto della Brexit è un rallentamento dell’economia europea ma io sono convinto che farà più male a loro che a noi”. E annuncia come si stia provando, in accordo con il neo sindaco di Milano Beppe Sala, a portare nel capoluogo lombardo un po’ delle istituzioni finanziarie che sono a Londra, come l’Eba (Autorità bancaria europea) e l’Agenzia europea per i medicinali (Ema)

Infine Equitalia, la più detestata agenzia governativa dai tempi delle camicie nere. Renzi assicura, ai limiti del giuramento solenne, che entro la fine dell’anno arriverà il decreto

che abolirà definitivamente l’agenzia. Ci sarà da credergli?

[ads2]

Letture Consigliate