dieta turbo

In che modo affrontare il Natale cercando di non sforare eccessivamente la dieta? Ecco i nostri consigli per affrontare le festività nel migliore dei modi

Sembrerebbe quasi impossibile non prendere peso durante le festività, eppure anche chi è a dieta può vivere il Natale senza paura di fare il pieno di calorie. In medio stat virtus dicevano i latini ed è proprio vero! Dunque, non bisogna dare libero sfogo ai propri desideri a tavola ma qualcosa, come un cioccolatino o una fetta di panettone, possiamo concedercelo, facendo però attenzione a quello che si mangia quotidianamente.

Potrebbe interessarti:

Allora quali possono essere i consigli per affrontare le feste nel migliore dei modi?

In primis quello di non eccedere! Non eccedere in qualsiasi cosa, anche quelle che sappiamo possono far bene come la frutta secca o il vino. Sì, perché la frutta secca e il vino sono tra quelle cose che se assunte con moderazione hanno effetti protettivi e benefici ma assunte oltremodo, finiscono per essere dannose e fornire un carico eccessivo di calorie (peggio se in un periodo come il Natale in cui già si tende a mangiare oltre il fabbisogno giornaliero). Non dimenticate che l’alcool contiene 7 Kcal/g e ciò vuol dire che un bicchiere di vino apporterà circa 70-80 kcal, un bicchierino di amaro circa 300 kcal; non sono da meno le bibite gasate che contengono un’elevata quantità di calorie inutili e dannose.

Cercate poi di non cadere in tentazione durante gli spuntini cercando di preferire sempre spuntini di frutta fresca e soprattutto cercate di non saltarli mai, onde evitare di mangiare la prima cosa che ci si trova davanti se si è fuori casa. Così come gli spuntini, è importante non saltare nessun pasto, onde evitare di entrare in quel meccanismo digiuno-abbuffate che vi farà guadagnare peso senza troppi sforzi. Ovvio ancora una volta che è necessario scegliere anche i giusti cibi e quindi per esempio non fate colazione con il pandoro e preferite latte parzialmente scremato o yogurt magro accompagnati da fette biscottate o pane o biscotti secchi o cereali.

Un altro segreto è quello di non far mancare mai le verdure nel vostro piatto! Ricordatevi che le fibre in esse contenute aumentano il senso di sazietà quindi aiutano a farvi mangiare di meno (se poi mangiate lentamente ancor meglio).

Molto importante è fare attenzione alle porzioni e così come dovrebbe essere abbondante la porzione di verdure, dovrebbe al contrario essere ridotta la porzione di dolce. E ridotti dovrebbero essere anche i condimenti cercando di evitare totalmente quelli più grassi come burro, panna e salse varie.

Anche durante le feste non abbandonate l’attività fisica, ci sono molti modi per restare attivi come fare lunghe passeggiate, aiutare nella preparazione delle varie pietanze e non mangiarle soltanto, interagire con gli ospiti…tutto ciò aiuterà a bruciare qualche caloria di troppo!

Infine non vivete il tutto come costrizione ma come un modo sano di mangiare, concedetevi un piacere ogni tanto ma non tutti i giorni e ricordate che non si ingrassa da Natale a Capodanno ma da Capodanno a Natale, quindi fate di questi consigli uno stile di vita da mantenere tutto l’anno! BUON NATALE

Dott.ssa Raffaella Sica – Biologa Nutrizionista

Letture Consigliate
Articolo precedenteLoredana Bertè fuori da Sanremo 2018, ecco perché
Prossimo articoloOcean’s 8, a breve il trailer dello spin-off di Ocean Eleven
Svolge attività di Biologa Nutrizionista. Consegue l’abilitazione all’esercizio della professione nel 2011 e si iscrivo all'ONB (Ordine Nazionale dei Biologi). Laureata in Biologia (curriculum Nutrizione) nel 2011 presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”. Si perfeziona in “Educazione alimentare e prevenzione delle malattie dismetaboliche” nel 2011. Nel 2015 consegue il titolo di Dottore di Ricerca in Biologia Avanzata presso la stessa università. L'attività di ricerca svolta dal 2009 è oggetto di diverse pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali e di diverse comunicazioni a congressi nazionali ed internazionali. Fornisce supporto didattico teorico-pratico durante il Corso di Organo adiposo e Regolazione del peso corporeo e durante il Corso di perfezionamento annuale in: “Educazione alimentare e prevenzione delle malattie dismetaboliche” (Dipartimento delle Scienze Biologiche, Sezione Fisiologia e Igiene dell’Università degli Studi di Napoli "Federico II"), con seminari introduttivi ed esercitazioni pratiche relative alla valutazione dello stato nutrizionale e della massa grassa mediante l'utilizzo dell'antropometria (standardizzazione di peso, altezza, circonferenze), plicometria, impedenziometria. Arricchisce continuamente la sua formazione con corsi e seminari specifici sulla Nutrizione fisiologica e patologica nelle sue varie forme.