Paratici, Juventus
Foto: YouTube

Il Giudice sportivo ha inibito e multato i due dirigenti Juve per “epiteti gravemente insultanti” e “espressioni irriguardose” agli arbitri nel derby

Il derby di sabato tra Juventus e Torino lascia pesanti strascichi per quanto riguarda le proteste arbitrali. Il giudice sportivo della Serie A, Gerardo Mastrandrea, ha infatto inflitto a Nedved e Paratici inibizione e multe per “epiteti gravemente insultanti” e “espressioni irriguardose” verso gli arbitri durante la partita.

Potrebbe interessarti:

Nello specifico, Pavel Nedved, vicepresidente della Juventus, come si legge sulla nota del giudice sportivo, “è stato sanzionato con una “inibizione a svolgere ogni attività in seno alla Figc, a ricoprire cariche federali ed a rappresentare la società nell’ambito federale a tutto il 21 dicembre 2020, in pù dovrà pagare una multa di 10mila euro “per avere reiteratamente, dal 35° del secondo tempo per alcuni minuti, rivolto dalla tribuna agli Ufficiali di gara epiteti gravemente insultanti, percepiti sul campo direttamente dal Direttore di gara”.

Fabio Paratici, invece, direttore sportivo bianconero, è stato sanzionato con una “inibizione a svolgere ogni attività in seno alla Figc, a ricoprire cariche federali ed a rappresentare la società nell’ambito federale a tutto il 14 dicembre 2020” per avere “nel corso del secondo tempo, rivolto dalla tribuna agli Ufficiali di gara espressioni irriguardose; già diffidato; infrazione rilevata dal collaboratore della Procura Federale”, spiega il giudice sportivo Gerardo Mastandrea.

Ai due sanzionati si aggiunge anche il terzo portiere Carlo Pinsoglio che oltre alla squalifica per un turno per via dell’espulsione a fine gara, dovrà pagare una multa di 5mila euro “per avere, al 47° del secondo tempo, protestato animosamente dalla panchina con parole irrispettose”.

Letture Consigliate