“Non finirà” di Simona Borgo: un brano che salta in testa e solletica il cuore

Non finirà

“Non finirà” di Simona Borgo è il 1° singolo della cantante partenopea giunta a colpi di microfono tra i 225 finalisti di Area Sanremo. A un passo dal sogno Simona si ferma, ma il suo è solo un arrivederci

“Non finirà” è il titolo dell’inedito di Simona Borgo, giovanissima artista napoletana che ha iniziato la sua avventura volta alla conquista di Sanremo Giovani lo scorso 19 settembre. La primissima selezione a Napoli ha catturato l’attenzione della giuria che tra uno scrutinio e l’altro l’hanno ritenuta idonea per la seconda fase abruzzese.

Le selezioni e la corsa al sogno

In Abruzzo il 29 e il 30 settembre, Simona interpretando un brano di Mia Martini ha nuovamente convinto i giurati, volando direttamente a Sanremo nel mega contest che ha visto l‘8 il 9 e il 10 di novembre i 225 finalisti contendersi l’accesso alla rosa dei magnifici 24, all’interno della suggestiva cornice del Teatro del casinò di Sanremo.

Davanti alla commissione composta da Antonio Vandoni (Direttore Artistico musicale di Radio Italia) nel ruolo di Presidente, Enzo Campagnoli (Direttore d’orchestra), Sergio Cerruti (Presidente dell’AFI), Monia Russo(cantante), Gianni Testa (produttore discografico), il Colonnello Leonardo Laserra Ingrosso (Maestro della Banda musicale della Guardia di Finanaza) e Maurilio Giordana (DJ radiofonico) nel ruolo di supplente, è stato selezionato un gruppo di 24 giovani, poi sottoposto al giudizio di un compartimento artistico della RAI per l’ingresso nel cast di Sanremo Giovani.

L’inedito a un soffio dalla vittoria

La romantica “Non finirà” di Simona Borgo la porta tra i 70 e le offre l’opportunità di partecipare alla serata di galà di fine concorso. A un soffio dalla vittoria, a un passo dal sogno Simona si ferma, ma il suo è solo un arrivederci. Resta di questa magnifica esperienza un inedito e la consapevolezza di potercela fare.

Il brano

“Non finirà” è una nostalgica ballad che rievoca i tempi che furono. Il testo scritto da Mario Guida è il racconto di una storia d’amore sospesa a metà tra il peso delle troppe certezze date e quelle mai restituite. Composto dalla stessa Simona Borgo e arrangiato dal maestro Gaetano Compagnoli, il brano risulta essere una melodia avvolgente, dall’animo soul, che tra un giro di voce e un basso, strizza l’occhio al blues.

L’inedito della Borgo, salta immediatamente in testa, grazie ad un refrain in crescendo che ha l’aspetto di un’esplosione vocale, di un urlo disperato, liberatorio, quasi una invocazione di aiuto nei confronti di chi per scontato dà tutto e niente e in modo beffardo si fa spazio in una storia unilaterale. Solletica il cuore e induce alla riflessione, quel confine sottile tra l’esserci e il voler esserci e comunica una situazione di stallo, quella sensazione di incompiutezza che molto spesso trascina le relazioni all’epilogo. Empaticamente è costruita in modo tale da poter suggerire quel mordace e mai banale “è successo anche a me”.

“Non finirà” ha anche un videoclip, disponibile su Youtube dal 25 novembre. Registrato e mixato alla Let’s G.O School e al Musicanima di Afragola, diretto da Francesco Polise. Per poter vedere il contenuto e ascoltare il bellissimo inedito di Simona Borgo, clicca qui.