Notti di Sfera Ebbasta: “Non può piovere per sempre”

MusicaNotti di Sfera Ebbasta: "Non può piovere per sempre"

Notti di Sfera Ebbasta è il brano assegnato a Mydrama. L’artista si giocherà così il quarto Live di X Factor 2020. Ecco significato e testo

Notti è un singolo del 2016 cantato dal rapper Sfera Ebbasta. Toccherà alla cantante Mydrama esibirsi questa sera nel corso del quarto Live di X Factor, proprio con questo brano. L’artista ha dimostrato in più occasioni di sapersela cavare con le rime e su di lei punta tutto il giudice Hell Raton.

Notti è un pezzo che sulle spalle ha già quattro anni, è stato infatti pubblicato da Sfera Ebbasta nel 2016 eppure suona attuale soprattutto nel testo. Chi si occupa di questo genere, si sa, affida l’80% della resa finale sul significato stesso del brano. Anche l’impronta melodica gioca ruolo forza in questo racconto che insegna a non arrendersi e sprona verso la perseveranza.

Iconicamente e da un punto di vista didascalico, Sfera cita più volte l’immagine della pioggia che cessa. Sembra quasi essere un rimando alla famosissima citazione cinematografica Non può piovere per sempre tratta dal film Il Corvo (Alex Proyas, 1994). In Notti infatti l’artista ricorda i suoi periodi più bui: dalle precarie condizioni economiche della famiglia fino agli ai momenti di cui va meno fiero.

Tuttavia dopo la pioggia, se è vero che quasi sempre esce il sole, nella visione di Sfera invece sono le stelle a spuntare. Una in particolare brilla e rischiara le serate più inquiete. E’ quella della notorietà alla quale deve dire grazie e con rispetto cercare di restargli attaccato il più possibile.

Ecco il testo di Notti

Qua non piove più, più, più
Giuro che era ciò che sognavo fin quando
È stato il mio compleanno
Tutti i giorni, sì da giorni
La mia stella brilla in cielo in queste
No, no, no, no, notti
Brilla in cielo in queste
No, no, no, no, notti

Mi alzavo alle sei, tornavo alle due
Ho cambiato case, paesi, lavori
Soldi puliti, poi sporchi, poi i video, gli ascolti
I biglietti dei treni, i concerti
Le stanze di lusso in hotel
Io che non ero nemmeno mai stato in hotel
Io che non ero mai uscito da un buco
Ora sto sorvolando sulla Tour Eiffel
Tengo i miei piedi per terra
Per avere la spinta giusta che mi porti su
Non faccio brutto, no non mi interessa
Ho un’infanzia diversa da quella che hai tu
Lo faccio per chi già c’era
Quando sti soldi fra erano un problema
Ora sbocciamo, brindiamo, la vita sorride
Ogni sera è il mio sabato sera

Qua non piove più, più, più
Giuro che era ciò che sognavo fin quando
È stato il mio compleanno
Tutti i giorni, sì da giorni
La mia stella brilla in cielo in queste
No, no, no, no, notti
Brilla in cielo in queste
No, no, no, no, notti

E mi vogliono più socy, mi vogliono diverso ma
Ho giurato a tutti che sarei stato me stesso
Io non pensavo al successo né alle views su YouTube
Queste tipe, ‘sti vestiti, ‘ste collane sono in più
Sai non lo faccio per moda
Più che altro per bisogno
Che ho bisogno di sta roba
Per non tornare sul fondo
Sto mangiando al ristorante, ripenso a quando
A casa si mangiava solo pasta in bianco

Ma non piove più, più, più
Giuro che era ciò che sognavo fin quando
È stato il mio compleanno
Tutti i giorni, sì da giorni
La mia stella brilla in cielo in queste
No, no, no, no, notti
Brilla in cielo in queste
No, no, no, no, notti

Antonella Espositohttps://zon.it
Sono specializzata in Comunicazione pubblica e d'impresa e laureata in Scienze della comunicazione. Animata da una forte passione per la scrittura critica. Seguo con interesse musica, cinema e teatro.

Covid-19

Italia
101,080
Totale di casi attivi
Updated on 28 September 2021 - 15:15 15:15