conte, decreto ristoro DPCM Lombardia
Immagine da YT Palazzo Chigi

Nelle prossime ore il premier Giuseppe Conte firmerà un nuovo Dpcm con misure stringenti. Chiusura alle 18 per bar e ristoranti

E’ atteso nelle prossime ore un nuovo Dpcm, firmato dal premier Giuseppe Conte, che conterrà misure stringenti per arginare la nuova ondata di contagi da Coronavirus.

Potrebbe interessarti:

Le misure

Come riporta corriere.it, si fa sempre più spazio l’ipotesi secondo cui il decreto disporrebbe la sospensione dei servizi di ristorazione (bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) la domenica e i giorni festivi seppur lasciando libertà di spostamento per i cittadini. Negli altri giorni, invece, le sopracitate attività sarebbero consentite dalle ore 5.00 fino alle 18.00. Inoltre, dovrebbe essere consentito sedersi al tavolo in un massimo di 4 persone (salvo che siano tutte conviventi) e dopo le 18 non dovrebbe essere permesso consumare cibi e bevande nei luoghi pubblici. Via libera alla consegna a domicilio, mentre si dovrebbe usufruire dell’asporto fino alle 24.

I negozi rimarrebbero aperti nel rispetto delle regole e solo per il tempo di fare acquisti. Ci sarebbero il divieto di organizzare feste, al chiuso o all’aperto, anche a seguito di celebrazioni religiose, e la raccomandazione di non ricevere a casa persone non conviventi. Il nuovo Dpcm conterrebbe anche lo stop a cinema, teatri, sale da concerto, sale bingo/gioco e scommesse, palestre e piscine.

Le scuole resterebbero aperte in presenza, ma “per contrastare la diffusione del contagio” le scuole secondarie di secondo grado dovrebbero sfruttare la didattica digitale integrata almeno per il 75% delle attività. Rimarrebbero sospesi gite, viaggi di istruzione e tutte le procedure concorsuali pubbliche e private, ad esclusione di quelle che prevedono la valutazione dei candidati tramite curriculum e/o in maniera telematica.

Letture Consigliate