Ozzy Osbourne, il rocker confessa dei avere il morbo di Parkinson



Ozzy Osbourne
da instagram

Il cantante Ozzy Osbourne, in un’intervista tv, ha rivelato di avere il Parkinson: “Adesso spero di avere il sostegno dei fan”

Ozzy Osbourne ha rotto il silenzio e in un’intervista tv ha raccontato la verità sulle sue condizioni di salute. Il Principe delle Tenebre, in diretta a Good Morning America, ha rivelato di avere il Parkinson.

Accanto alla moglie, Il 71enne rocker ha sottolineato di non poter più nascondere le lotte per la salute fisica e che è costantemente sotto medicinali per curare il suo dolore ai nervi. Tutto ha avuto inizio quando dopo una caduta, l’anno scorso, e ha dovuto sottoporsi a un intervento chirurgico per questo. Da quel momento ha iniziato a provare un forte dolore e i medici hanno avuto difficoltà a individuare se la caduta, l’intervento chirurgico o le sue condizioni siano la causa di ciò.

“È stato tremendamente difficile per noi”, ha detto, parlando dello scorso anno. “Ho dovuto sottopormi a un intervento chirurgico al collo che mi ha rovinato tutti i nervi. Ho scoperto di avere una forma lieve di Parkinson… ” ha aggiunto, prima di guardare sua moglie per finire la frase. Sharon è intervenuta: “È Parkin 2 che è una forma di Parkinson. Esistono tanti tipi diversi di Parkinson”. Ozzy ha dichiarato di sentirsi stanco di nascondere la sua diagnosi ai fan e di volercela “fare”. Ha ammesso di essersi sentito ‘colpevole’ a nascondere la diagnosi per mesi e ora è sollevato di poterla condividere. Il cantante ha concluso dicendo:Non vedo l’ora di guarire e riprendere ad andare in giro, questa cosa mi sta distruggendo. Ne ho bisogno, sai, questa è la mia droga. Ma adesso non vado ancora da nessuna parte.” 

La malattia di Parkinson colpisce un milione di americani all’anno. Provoca rigidità muscolare, lentezza dei movimenti, tremori, disturbi del sonno, affaticamento cronico, una qualità della vita compromessa e può portare anche a gravi disabilità. È una condizione neurologica progressiva che distrugge le cellule nella parte del cervello che controlla il movimento.

Leggi anche