Patrizia De Blanck “benedice” Zon.it: “I giovani sono il futuro”

Prima PaginaPatrizia De Blanck "benedice" Zon.it: "I giovani sono il futuro"

Reduce dall’esperienza nella Casa più spiata d’Italia, a Zon.it la Contessa Patrizia De Blanck traccia un bilancio della sua esperienza: “La vittoria? Una lotta a due”

“I giovani sono il futuro e, soprattutto in un momento come questo, abbiamo bisogno di pensare al futuro: quindi quando posso do volentieri una mano”. Con queste parole, la Contessa Patrizia De Blanck, reduce da un’esaltante esperienza al Grande Fratello Vip, ha concesso un’intervista a cuore aperto ai microfoni di Zon.it

Contessa, Partiamo dalle sue sensazioni dopo il Gf. Com’è stato il ritorno alla realtà?

Mi sono sentita come una che esce dagli arresti domiciliari (ride, ndr.) Appena uscita, ho fatto il giro del palazzo con i miei cani e Giada, mia figlia, mi ha portato a fare un giro in macchina per Roma. Dopo due mesi e mezzo tra quattro mura, di “esterno” c’era solo il giardino  di erba sintetica, ho riassaporato la libertà.

Lei è entrata in Casa con una missione ben precisa…

Sì, esatto. Ho voluto far capire che, nonostante si abbia una certa età, si può dare ancora tanto. Si può essere collaborativi e soprattutto avere uno scambio generazionale alla pari con i più giovani. E magari dar loro consigli.

Pensa che questo messaggio sia arrivato al pubblico?

Guarda, io credo di sì perché quando sono uscita, sono stata letteralmente invasa dall’affetto della gente. Quando esco per strada, quasi metto la mascherina fino agli occhi e indosso il cappellino per passare inosservata: se mi riconoscono, finisce che non riesco a fare un passo.

E allora perché a un certo punto il pubblico ha smesso di sostenerla decretando, di fatto la sua eliminazione?

Guarda, questo bisognerebbe chiederlo a loro. Secondo me, è stato perché negli ultimi tempi le persone mi hanno vista molto stanca: stavo spesso sul divano perché la gamba mi faceva male (ha avuto una lussazione all’anca poco prima di entrare al Gf). Insomma… Credo che il pubblico abbia avuto pietà di me (ride,ndr.)

Quindi, da quel che mi dice, lei non sarebbe rimasta dopo la notizia del prolungamento del Gf fino al 15 Febbraio…

Guarda, non lo so. Come si dice: “del senno di poi sono piene le fosse”. E’ vero che negli ultimi giorni ero parecchio stanca, d’altro canto sono una a cui piace giocare, e quando si butta nelle cose va fino in fondo.

A proposito del gioco: lei ha ricevuto la nomination dalla Salemi, da Rosalinda e da Stefania Orlando. Tra queste, ce n’è una che l’ha delusa più di tutte?

Beh, sicuramente la nomination di Stefania Orlando è stata difficile da digerire. “Mi raccomando, non mi nominare che io non ti nomino”. E io non l’ho mai fatto, nemmeno quando lei sarebbe potuta finire al televoto. Invece lei poi mi ha votata… E’ stata una cosa proprio brutta

Le discussioni sono il sale del Gf, penso per esempio a quelle che hanno visto contrapposti la Gregoraci e Oppini a Dayane Mello: a proposito di quest’ultima, pensa che la sua sia tutta una strategia, o che davvero spesso venga fraintesa?

No, guarda. Non credo che quella di Dayane sia una strategia, lei viene semplicemente fraintesa. Io le voglio molto bene, diciamo che ci siamo trovate: anch’io, come lei ho origini sudamericane. Credo che il suo sia semplicemente carattere. Lei è così, anche a causa del passato duro che ha avuto.

Un altro ingrediente fondamentale del Gf è l’amore: cosa ne pensa dell’affaire Gregoraci-Petrelli?

Se lui si sia davvero innamorato non lo so, quel che è certo è che Elisabetta sicuramente non è innamorata di lui. Quella tra Pierpaolo e la Gregoraci è più un’”amicizia amorosa”: in un contesto come quello di un reality, si ha proprio bisogno a un certo punto di contatto fisico. Quello fatto di abbracci, coccole, baci. Ed Elisabetta ha trovato in Pierpaolo proprio questo.

E lei, Patrizia De Blanck? Qual è il suo segreto per conquistare un uomo?

Indubbiamente la sincerità, il mostrarmi per quella che sono: se ti vado bene, va bene. Altrimenti, è stato bello.

Nella sua carriera ha partecipato a diversi reality: cosa la spinge ad accettare questo tipo di esperienze?

Credo la possibilità di fare cose che nella realtà non ho mai fatto. Per esempio, quando partecipai a “Il Ristorante” (reality di Raiuno datato 2005, condotto da Antonella Clerici) mi misi alla prova come cameriera e direttrice di sala: nella mia vita, mai avevo avuto questo tipo di esperienza.

Il Ristorante, L’Isola dei Famosi, Grande Fratello Vip: a conti fatti, le mancherebbe di partecipare solo a Pechino Express. Lo farebbe? Magari in coppia con sua figlia Giada…

No, per carità. “Pechino Express” (che nel frattempo ha cambiato titolo e rete televisiva) è proprio il reality a cui non parteciperei mai: lì si corre, ci sono prove fisiche. Io ho una certa età (ride,ndr.) Mia figlia Giada, lei sì che è una molto sportiva, potrebbe partecipare (la diretta interessata chiarisce, tra le risate, che parteciperebbe solo se accompagnata da un giocatore di rugby “rude fuori ma principe dentro”,ndr.).

Più volte, nel corso dell’intervista, mi è apparso chiaro quanto sia importante per lei sua figlia Giada. Le va di raccontarmi qualcosa del suo rapporto con lei?

Guarda, ti posso dire una cosa: penso che questa mia esperienza al Gf sia servita di riflesso anche a lei. L’ho lasciata bambina e l’ho ritrovata donna, perché per tutto il periodo della mia assenza si è dovuta occupare della casa da sola ed, in più, ha tirato fuori gli artigli quando c’era da difendermi dai più classici leoni da tastiera.

A questo punto nella conversazione si inserisce Giada, che spiega:

“Ho sempre avuto un carattere forte, come ho dimostrato anche all’Isola dei Famosi (ha preso parte alla prima edizione del 2003 su Raidue, ndr.) ma ho dovuto tirarlo ancora più fuori con mamma dentro la Casa, quasi dovessi aver cura di lei come una figlia. Anche durante la prima ondata di Covid sono stata molto protettiva con lei: si sono un pò invertiti i ruoli. Io ho sempre cercato di essere una brava figlia: quando ho perso papà (avevo solo 16 anni) lei mi ha protetto molto ed ora io faccio lo stesso con lei, perchè è la persona più importante della mia vita. Se le ho dato consigli? Inutile, tanto avrebbe fatto comunque di testa sua. Del suo Gf mi è piaciuto soprattutto il rapporto che ha saputo creare con i più giovani e il fatto che, con tutti i legami che ha stretto, oggi ha quasi allargato la nostra famiglia: Enock (Barwuah, ndr.) è ormai un secondo figlio per lei, Matilde (Brandi,ndr.) è invece come una zia per me”.

Tornando a Patrizia De Blanck, la Contessa non ha dubbi: “Se non hai grinta, un reality è meglio che non lo fai”, mentre per la vittoria la donna intravede una lotta a due, tra il “nuovo che avanza” e il “vintage”;

“Potrebbe vincere Tommaso Zorzi, che è giovane e promettente anche come conduttore. Oppure Maria Teresa Ruta che è un po’ casalinga disperata. Staremo a vedere, nulla è ancora detto: anche perché adesso entrano i nuovi…”

Ecco, a proposito: cosa succederà secondo lei con questi nuovi ingressi? Come reagirà la Casa?

Sicuramente si creeranno delle belle dinamiche. Terrei d’occhio Samantha De Grenet, che io conosco – perchè ho avuto una relazione con suo padre – e quindi conosco bene le sue potenzialità, e Filippo Nardi: lui non è certo uno che le manda a dire.

Riccardo Manfredelli
Lucano, laureato presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista dal 10 Agosto 2020; Mi piace più ascoltare che parlare, più fare che mostrare. Nutro una passione smodata per tutto ciò che è Pop, per tutto ciò che è spettacolo. Su Zon.it scrivo principalmente di Cinema e Tv.

Covid-19

Italia
97,220
Totale di casi attivi
Updated on 5 August 2021 - 09:13 09:13