PD, renziani contro Zingaretti: “Segretario non all’altezza”

screenshot da video sito PD

PD, tornano forti le tensioni all’interno dei dem con la corrente renziana critica verso il segretario Zingaretti che lancia un appello all’unità

Ossessione per l’unità. Luca Zingaretti definisce così la sua idea del partito che sta cercando di ricostruire dopo essere diventato segretario del PD. “Sento su di me la responsabilità di riportare l’unità e la fiducia all’interno del partito” ha dichiarato il leader dei dem dopo giorni di tensione dovuta al caso Lotti-Csm e alla costruzione della nuova segreteria di partito.

Abbiamo lanciato e ricevuto segnali positivi, non sprechiamo tutto. Il mio non è un appello ai sentimenti ma ad una linea politica comune. Abbiamo ottenuto risultati importanti in breve tempo e dobbiamo continuare su questa strada“. Questo il Zingaretti-pensiero con chiaro riferimento al risultato delle Elezioni Europee nelle quali il PD è parso in ripresa.

A rendere tormentati gli animi all’interno del Partito Democratico è come al solito l‘ala renziana, ancora importante all’interno dei dem. “Il profilo dei membri della segreteria delineano un quadro non all’altezza” ha detto Luciano Nobili, vicino a Giachetti.

Il punto di maggiore tensione è sicuramente lo scandalo Lotti-Csm con tutte le conseguenze alle quali stiamo assistendo in questi giorni. Critica è anche la questione della nuova segreteria, con nomine divisive come quella di Andrea Giorgis. Nel nuovo PD Giorgis ha la delega alle riforme istituzionali e i renziani ancora ricordano il suo no al referendum costituzionale del 2016 il cui esito ha di fatto sancito l’inizio del tramonto dell’era Renzi.