Pensione di cittadinanza: chi ne ha diritto? Il focus

Pensione di cittadinanza

Da oggi presso i Caf, alle poste oppure online, possono essere presentate le domande per accedere alla pensione di cittadinanza: ecco tutti i requisiti richiesti

La pensione di cittadinanza è un’altra misura di aiuto economico rivolta ai cittadini particolarmente indigenti, prevista dal Governo giallo-verde.

Come per il reddito di cittadinanza, anche per questo ulteriore sussidio è possibile presentare domanda da oggi, mercoledì 6 Marzo, recandosi ai Caf, alle Poste oppure direttamente online sul sito dedicato.

E’ importante che prima di presentare la domanda, ci si sinceri di essere in possesso di tutti i requisiti e la documentazione richiesta, tra cui il modello Isee aggiornato e il modulo di richiesta del sussidio scaricabile direttamente dal sito dell’Inps.

I requisiti

Possono accedere alla pensione di cittadinanza tutti i cittadini italiani, europei ed extracomunitari (con regolare permesso di soggiorno o che risiedano sul territorio da almeno 10 anni) che hanno superato la soglia dei 67 anni (nel caso di coniugi, basta che uno dei due sia un over 67). L’attestazione Isee del richiedente non deve poi superare i 9.360 Euro e, soprattutto, lo stesso richiedente non deve essere in possesso di un bene mobiliare il cui valore superi i 30mila euro, fatta salva una casa di proprietà.

Gli emendamenti

Gli emendamenti al decreto possono essere presentati fino a domani; la prima votazione potrebbe arrivare già lunedì 18.

Tra le richieste c’è un aumento  della pensione di invalidità (le misure rivolte a disabili e invalidi sono le grandi assenti di questi provvedimenti), la possibilità di poter concedere il sussidio anche ad anziani sotto i 67 anni che si trovino in gravi condizioni di insufficienza, e ampliare la misura anche agli anziani che vivano con un disabile più giovane.