Pensioni, ecco alcune delle linee guida per il 2020



Pensioni
Immagine da Pixabay

Pubblicata la nota sull’aggiornamento DEF. Si parla anche di pensioni: nella manovra sono state incluse proroghe per Opzione Donna, niente per Quota 100

Pubblicata da poco la nota sull’aggiornamento DEF, incluso anche il discorso pensioni. Per l’anno prossimo si prevedono solamente proroghe e un taglio (almeno per il momento) per Quota 100. Fino a poco fa queste erano solamente voci di corridoio, ma con la nota pubblicata abbiamo l’ufficialità.

Nella nota, in materia di pensioni, si legge:

Rinnovamento dell’istituto di natura previdenziale cosiddetto Opzione Donna e Ape Sociale, e l’incremento del Fondo previdenziale integrativo pubblico, includendo la pensione di garanzia per i giovani“.

Per quanto riguarda Quota 100 al momento sembra che il governo non abbia intenzione di utilizzare il fondo cassa per questa operazione. Quindi, al netto di prossime novità, non sarà confermata l’opzione Quota 100.

Per quanto riguarda le lavoratrici è stata prorogata l’Opzione Donna. Più che proroga si può parlare di una vera e propria estensione dell’opzione. In questo modo si riuscirebbe a raggiungere i requisiti necessari anche entro l’anno in corso e non entro la precedente data del 31 dicembre 2018.

Confermata anche la misura introdotta dal precedente governo dell’Ape Sociale. In questo modo potranno accedere alla pensioni al’età di 63 anni, ma solamente se si fa parte di determinate categorie come:

  • disoccupati;
  • invalidi al 74%;
  • assistenza a disabili;
  • lavoratori gravosi.

Per i primi tre si dovranno avere 30 anni di contributi, mentre per l’ultima categoria 36.

Leggi anche