Pensioni, Laura Castelli garantisce la minima da Gennaio

Laura Castelli

Il viceministro dell’Economia Laura Castelli annuncia di essere d’accordo con Tria. E racconta il lavoro del team digitale di Piacentini

Grande annuncio. A partire da Gennaio, le pensioni minime saranno portate a 780 €. Ad annunciarlo è il viceministro dell’Economia, Laura Castelli. L’esponente M5S assicura anche che le misure per il reddito di cittadinanza verranno adottate al più presto.

Il reddito di cittadinanza è la base attorno alla quale ruota l’intera manovra. Partiremo il primo gennaio con le pensioni di cittadinanza, portando le minime a 780 €. Intanto ci occuperemo della riforma dei centri per l’impiego. Abbiamo calcolato che ci vogliono 3-4 mesi. Successivamente partirà il reddito di cittadinanza.” ha dichiarato Laura Castelli.

Ne usufruiranno i cittadini previsti dal contratto. Tutti coloro che sono al di sotto della soglia di povertà. Costerà 10 miliardi di €. Le risorse ci sono. Alcune sono quelle già esistenti nel bilancio dello Stato, altre saranno frutto delle razionalizzazioni delle misure di sostegno al reddito che oggi non funzionano. Infine ci sono le coperture che avevamo indicato nel programma. Creeremo un’identità digitale del reddito di cittadinanza.” ha poi detto.

Con il team di Diego Piacentini, commissario per l’Agenda digitale, stiamo mettendo insieme tutte le banche dati necessarie, Inps, centri per l’impiego, centri di formazione. Digitalizzeremo la domanda e l’offerta, facendo incontrare chi cerca e chi offre lavoro, ma avremo anche un borsellino elettronico per i pagamenti. Così si eviterà l’evasione, la corruzione, i furbetti.” ha infine concluso.