Politica italiana, grave aumento dei disaffezionati



eletti tre giudici costituzionali

Sono sempre di meno coloro i quali mostrano simpatia nei confronti dei vari soggetti della politica italiana. Per quale motivo?

Stando all’ultimo sondaggio di Scenaripolitici.com, la situazione attinente all’elettorato italiano è per certi versi drammatica, giacché meno della metà dei cittadini aventi diritto al voto manifestano l’intenzione di andare a votare. Per il resto, si configura essere ben il 65% la quantità di coloro i quali dichiarano di volersi astenere.

Politica italiana, grave aumento dei disaffezionati
Politica italiana, grave aumento dei disaffezionati

Una decisione simile certamente deve far riflettere. Ma perché tutta questa disaffezione verso la politica? Molto si spiega dal fatto che i cittadini percepiscono sempre più come distante l’attuale politica italiana. Ormai molti si sono rassegnati all’idea che comunque vada i politici faranno sempre e solo i comodi loro.

Da questo punto di vista, a rimetterci maggiormente è il centro-sinistra, con riferimento speciale al PD, che stando al sondaggio risulta adesso al 29%. In pratica, al calo di consenso di questo partito non segue un accrescimento di qualche altra forza politica di sinistra.

Chi ci guadagna da tale scenario? Sicuramente il Movimento 5 Stelle, che il sondaggio in questione lo dà addirittura al 26%, ovvero sia di appena 3 punti percentuali al di sotto della prima forza nazionale. Infine, il terzo partito italiano si rivela essere la Lega Nord, che nel sondaggio considerato è data al 16,1%.

Leggi anche