Polonia-Senegal: gli errori della Polonia regalano i 3 punti al Senegal



Polonia-Senegal

Polonia-Senegal è il match che chiude la prima giornata di questi Mondiali; i biancorossi si affidano al talento di Lewandowski, mentre il Senegal a Mané

Dopo il mancato approdo a Brasile 2014 per entrambe le nazionali, Polonia-Senegal sancisce il ritorno in una competizione mondiale per le rispettive nazioni. La Polonia si affida al 4-4-2, scendendo in campo con gli “Italiani” Szczęsny, Zielinski e Milik (in coppia con Lewandowski).

Il Senegal scende in campo con il 4-2-3-1, come unica punta Niang assistito da Mane, Diouf e N’Diaye. 

Le Formazioni Ufficiali:

Polonia (4-4-2): Szczesny; Piszczek, Pazdan, Cionek, Rybus; Blaszczykowski, Krychowiak, Zielinski, Grosicki; Lewandowski, Milik – All.: Nawałka.

Senegal (4-2-3-1): K.N’Diaye; Wagué, Koulibaly, Sane, Sabaly; Ismaila Sarr, Gueye, A. N’Diaye, Manè, Diouf, Niang All.: Cissé.

Il Match:

I primi 5 minuti di gioco sono dominati dal possesso palla della Polonia, ma il Senegal e ben posizionato in campo senza lasciare alcuno spazio agli avversari. Il Senegal è vivo e cerca di farsi vedere nella difesa avversaria, però senza creare alcun problema.

Il primo cartellino giallo arriva al 12° ai danni del polacco Krychowiak.  Gli africani si affaccino ancora una volta nella difesa avversaria, ma Niang incrocia male il suo sinistro mandando il pallone fuori.

Entrambe le squadre non riescono ad essere decisive sotto porta, fermando le loro incursioni al limite d’aria. Al 37° arriva il vantaggio senegalese, dopo una grande azione di Niang sulla fascia sinistra Gueye spiazza Szczesny grazie ad una deviazione di Cionek.

Dopo 2 minuti di recupero si conclude il primo tempo di questo match, che vede in vantaggio il Senegal grazie all’autogol di Cionek.

Secondo Tempo:

All’inizio del secondo tempo Nawałka cerca di cambiare qualcosa nella sua squadra, dando spazio Bednarek al posto di Blaszczykowski. Dopo 3 minuti di gioco Lewandowski guadagna un ottimo calcio di punizione dai 25 metri, causato da un fallo di Sanè costatogli il giallo.

Dalla punizione arriva l’occasione più pericolosa della Polonia, il capitano polacco calcia un ottimo punizione che però viene respinta da N’Diaye. La Polonia vuole il pareggio creando nuove occasioni, ma questa volta Piszczek manda largo.

Raddoppio Senegal al 60°, Niang approfitta di un gravissimo errore difensivo polacco siglando così la rete del 2-0. Milik vicinissimo al 2-1, ma il suo esterno sinistro esce di poco al lato al palo.

Da uno sviluppo di un calcio d’angolo all’86’ Krychowiak riapre il match, mettendo il pallone in rete con un gran colpo di testa. La Polonia ora ci crede e ce la sta mettendo tutta per arrivare al pareggio.

Dopo 4 minuti di recupero il Senegal batte 2-1 la Polonia, non accadeva dall’ultima partecipazione ad un mondiale che gli africani vincessero la partita d’esordio.

Tabellino:

Reti: 37° Autogol Cionek (P), 60° Niang (S), 86° Krychowiak (P);

Ammonizioni: 12° Krychowiak (P), 49° Sanè (S), 79° Gueye (S).

Leggi anche