Primarie Puglia: sfida a 4 nel Centrosinistra



Primarie Puglia
immagine da pixabay

Seggi aperti oggi dalle 8 alle 20 in Puglia per scegliere il candidato di Sinistra alle prossime Regionali. Sfida a quattro nel nome della trasparenza

Seggi aperti questa domenica, 12 Gennaio 2020, dalle 8 alle 20.00 in Puglia per le primarie del Pd volte a scegliere il capo della Coalizione di Centrosinistra alle prossime elezioni regionali. In campo il governatore uscente Michele Emiliano, Fabiano Amati, Leonardo Palmisano ed Elena Gentile.

Per votare bisognerà recarsi presso il seggio del proprio quartiere di appartenenza (sono 272 in tutta la Regione) muniti di un documento di identità e di un euro come contributo per le spese: possono votare anche i sedicenni, i migranti e gli studenti fuorisede che si siano preventivamente registrati sul sito primariepuglia2020.it 

Oltre 1000 volontari vigileranno sulla regolarità delle operazioni di voto: la trasparenza della chiamata elettorale è, d’altronde, uno dei temi di maggior scontro tra i candidati alla presidenza della Regione Puglia, tanto che sia Amati che Gentile hanno fatto sapere che, nel caso vengano riscontrate conclamate irregolarità, si rifiuteranno di accettare il risultato finale.

Altra questione estremamente sentita è l’affluenza ai gazebo: l’aspettativa è quella di riuscire a superare quota 81mila votanti, quelli che lo scorso marzo hanno portato alla scelta di Zingaretti come segretario del Pd. Numeri ben lontani dai 140mila delle ultime primarie del 2014, che confermano il deciso calo di interesse per questo tipo di consultazioni elettorali. Ne è ben conscio il segretario del Pd regionale Marco Lacarra che arriva ad asserire: “Se ci sarà maltempo domenica anche quota 50mila votanti può essere un buon numero. Con il bel tempo andremo ben oltre queste cifre”.

 

Leggi anche