Profili metallici: tipologia e dove vengono utilizzati

AttualitàProfili metallici: tipologia e dove vengono utilizzati

I profili metallici sono particolari corpi ferrosi frutto di lavorazioni quali per esempio la trafilatura, la laminazione e l’estrusione. In genere possono essere creati con diverse leghe di metalli: acciaio inox, ferro, ottone ecc.

A seconda del tipo di lavoro da effettuare è possibile scegliere una tra le diverse tipologie di profili metallici. È fondamentale, infatti, saper scegliere bene il tipo di profilo da utilizzare, in caso contrario, il lavoro potrebbe avere problemi o potrebbe non durare quanto si vuole.

I diversi tipi di profilati in commercio

Come sopra accennato, nel mercato esistono svariate tipologie di laminati. Anzi, è possibile delineare una distinzione tra profilati normali e speciali. Nella prima categoria rientrano sicuramente i profilati piatti, tondini, angolari, circolari, con sezione a Z oppure a doppio t e tantissimi altri ancora. Rientrano, invece, nel novero dei profilati speciali sicuramente i profili di acciaio inox lucido, molto utilizzati nel campo delle costruzioni edili e nel settore dell’arredamento.

Il motivo è piuttosto semplice, l’acciaio inox offre una resistenza meccanica e fisica davvero eccezionale. Queste caratteristiche strutturali non sono passare inosservate agli architetti ed ai designer, i quali li stanno sfruttando tantissimo per creare ambienti particolari e suggestivi. Ad esempio, il profilo in acciaio inox è comodo per creare complementi di arredo oppure, per le pareti divisorie che permettono di suddividere l’ambiente.

Differenze tra profili in acciaio e quelli in alluminio

Agli occhi di chi non è esperto in questo particolare settore, i profili in acciaio inox e quelli in alluminio, potrebbero sembrare piuttosto simili, se non uguali. Tuttavia, non è proprio così, certo, da un punto di vista meramente estetico è innegabile che i due siano davvero simili, tuttavia, sono totalmente diversi dal punto di vista funzionale.

I profili in alluminio sono rinomati per la loro leggerezza, nonché per la loro comodità nella fase di montaggio. Quelli in acciaio inox, invece, sono decisamente più resistenti e permettono di effettuare costruzioni solide e massicce. Ovviamente questo non significa che i profili inalluminio siano peggiori rispetto a quelli in acciaio, si tratta di due prodotti diversi, con caratteristiche diversi utili per fare lavori diversi. Ad esempio, i profili in alluminio, possono essere sicuramente utilizzati per effettuare lavori non permanenti oppure, per fare lavori di ridotte dimensioni. Inoltre, esiste anche una notevole differenza di prezzo tra i due prodotti in esame, i profili in alluminio, infatti, sono decisamente più costosi rispetto a quelli in acciaio inox.

Per quanto riguarda la loro longevità, invece, i profili in acciaio (specie quelli in acciaio inox) sono progettati per durare negli anni. Questo è possibile grazie alle caratteristiche strutturali dell’acciaio e grazie alle particolari lavorazioni poste in essere per progettarli e realizzarli. Per quanto concerne i profili in alluminio, invece, questi hanno una longevità inferiore rispetto a quelli in acciaio inox.

Il motivo è molto semplice, il materiare di cui sono composti, l’alluminio appunto, è suscettibile di deformazione ed è soggetto a sollecitazioni. Ovviamente questo non significa che sia un prodotto meno valido, tuttavia, è sconsigliabile utilizzarlo nel caso si voglia creare una struttura particolarmente longeva o robusta.

Redazione ZONhttps://zon.it
I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo.

Covid-19

Italia
74,161
Totale di casi attivi
Updated on 29 July 2021 - 09:01 09:01